rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Aeroporto di Viterbo, aumentano piste e voli civili

L'aeroporto viterbese entra in un network di 40 strutture sparse in tutta Italia, l'operazione lo renderà un sito di interesse per i voli civili al 100%

L’aeroporto di Viterbo si apre ancor di più verso un turismo di qualità. Oggi in una conferenza stampa organizzata proprio all’interno del sito alla quale ha partecipato anche il viceministro alle Infrastrutture Galeazzo Bignami.  

Oggi il complesso intitolato a Tommaso Fabbri è diviso in due punti: una parte totalmente militare e una, più piccola, a uso civile, che già oggi ospita diversi viaggiatori. Parliamo principalmente di turisti che dispongono di piccoli aerei omologati, quindi di un traffico nei cieli assolutamente non paragonabile a quello di altri siti.

Aeroporto di Viterbo terzo scalo del Lazio-3

Nel dettaglio, il Tommaso Fabbri diverrà un Regional airport. “Dall’aeroportualità minore - spiega Pierluigi Di Palma, presidente di Enac - abbiamo gettato le basi per un progetto ambizioso, la definizione di un network di carattere nazionale di aviazione business e di delocalizzazione turistica. Il progetto di Viterbo è il paradigma di quel che intendiamo realizzare in tutti questi aeroporti nella disponibilità di Enac, che in totale sono venti”. Tra di essi rientra, appunto, quello del capoluogo, che entro il 2024 sarà oggetto di importanti interventi di ampliamento e manutenzione.

A spiegarli nel dettaglio è l’ingegner Trombetti, direttore sviluppo aeroportualità di Enac: “Oggi abbiamo una pista civile e una militare. La seconda, lunga 1500 metri, sarà certificata per uso civile grazie a una normativa internazionale. Questa pista, salvo piccoli interventi, potrà quindi essere utilizzata dai voli civili. Saranno inoltre riqualificati i raccordi che collegheranno le due piste all’area civile, la quale verrà ampliata per consentire che gli aeromobili non sostino solo sull’erba ma su stalli veri e propri. Infine verrà riqualificata la recinzione che divide le due aree e rifatta la segnaletica delle piste”. L’obiettivo è quello di incrementare la capacità e garantire idonei standard sicurezza per operare. Lo stesso si sta facendo su Roma, sull’aeroporto dell’Urbe, seguendo l’esempio di quello di Pavullo nel Frignano. 

Aeroporto di Viterbo terzo scalo del Lazio-4

Partendo dalla città dei Papi, è stato sviluppato un progetto di grande interesse. Il collegamento di Viterbo all’urbe significa implementare l’aviazione generale e le delocalizzazioni turistiche e sanitarie rispetto a una mobilità aera individuata finora come minore. La possibilità d’investire dell’Enac significherà a tutti gli effetti valorizzare un servizio cittadino. 

“L’idea - ha spiegato Mauro Rotelli - è coordinare in maniera sinergica l’aviazione leggera, l’esercito e la scuola aeronautica viterbese. Viterbo entra in un gruppo di una quarantina di strutture regionali dove può dire la sua. Parliamo di infrastrutture e servizi di cui la provincia ha bisogno”.

Aeroporto di Viterbo terzo scalo del Lazio-2

Il viceministro Galeazzo Bignami ha dato la sua benedizione all’opera a nome del governo Meloni: “Il rapporto costi-benefici subirà un sensibile aumento, con la possibilità per la città di inserirsi nei flussi di trasporto. La bellezza di questo territorio reca delle controindicazioni ma il governo sta cercando di superarle nel rispetto della vocazione della Tuscia. L’intervento Enac garantisce la sicurezza e la valorizzazione di una struttura attrezzata rendendola fruibile, oltre a consentire una capacità di ricettività a un territorio che si apre così allo sviluppo. La comunità viterbese di questo deve ringraziare Mauro Rotelli”.

Galeazzo Bignami e Massimo Testa-2

A lodare Rotelli anche il sindaco Chiara Frontini: “Grazie al suo impegno avremo un aeroporto in grado di attirare un turismo di qualità e rappresentare un punto di snodo per il territorio tutto. Non sarà certo un aeroporto da milioni di passeggeri, ma è il progetto strategico su cui vogliamo puntare. Qualcosa di concreto che prenderà forma il prima possibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto di Viterbo, aumentano piste e voli civili

ViterboToday è in caricamento