rotate-mobile
GIOCO DELL'OCA

Appalto rifiuti, serve la gara e va rivisto il progetto: tutto rimandato al 2023. E il Tar "bastona" il comune

L'agonia si allunga: la sindaca Chiara Frontini annuncia che per l'appalto rifiuti bisognerà ripartire da zero. Nel mentre, l'Anac attende e il comune viene "bastonato" dal Tar: dovrà versare più di 30mila euro

L'appalto rifiuti è ancora in alto mare, anzi, ancora deve salpare. Dopo l'ennesima proroga al contratto ponte, arrivata dopo Santa Rosa, si pensava che entro la fine dell'anno la giunta Frontini sarebbe riuscita nell'impresa - per usare un eufemismo - di portare a termine le procedure per dare al Comune un nuovo appalto. Aspettative, queste, deluse.

Venerdì, in commissione Bilancio, il sindaco ha comunicato che, se tutto andrà liscio, se ne riparlerà nel 2023. "Degli errori grossolani nel contratto di gara e in alcune voci dei costi ci costringono a bandire la gara per rivedere il progetto. Mancava pure la firma in quello originale". Paragonando questa situazione ad un gioco, quello dell'oca, si potrebbe dire che l'amministrazione è capitata sulla casella 58, quella dello scheletro, ed è dovuta tornare indietro ai blocchi di partenza.

Insomma, un pasticciaccio brutto. Al momento, Viterbo Ambiente continuerà a gestire il servizio, forte della proroga di settembre. E, considerando che l'ulteriore prolungamento durerà sei mesi, è lecito pensare che prima di febbraio sarà difficile vedere muoversi foglia. E le brutte notizie, in materia di rifiuti, non finiscono qui. Palazzo dei Priori, infatti, ha perso il ricorso al Tar e al consiglio di stato contro l'aumento dell'invaso delle fornaci di Monterazzano, la discarica. Ora il risarcimento è piuttosto salato: 10mila euro a Ecologia Viterbo e 17mila alla Regione, incluse spese legali. In tutto, la soglia dei 30mila euro dovrebbe essere superata. 

E l'Anac, intanto, aspetta. L'autorità anticorruzione, nell'attesa, ha anche bloccato l'appalto del comune di Civita Castellana. Di rifiuti, di questi tempi, meglio non parlarne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalto rifiuti, serve la gara e va rivisto il progetto: tutto rimandato al 2023. E il Tar "bastona" il comune

ViterboToday è in caricamento