rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
SANITÀ

Caso ambulanze, la Asl: "Le tre guaste non servivano per le emergenze e nessun costo aggiuntivo"

L'azienda sanitaria chiarisce la propria posizione sul caso delle autoambulanze fuori uso

Per la Asl di Viterbo non esiste nessun “caso ambulanze”. La notizia rilanciata ieri da Repubblica e ripresa dalla stampa locale, secondo cui l’azienda sarebbe rimasta senza mezzi di soccorso a seguito di due incidenti ed un guasto meccanico, viene in qualche modo alleggerita dagli ambienti di via Enrico Fermi, che a ViterboToday hanno precisato alcuni dettagli utili a comprendere cosa sia davvero successo. 

“A seguito del coinvolgimento di due nostre ambulanze in due distinti incidenti e di un problema meccanico occorso ad una terza - spiega l’Asl -, a dicembre i mezzi del parco aziendale non potevano essere operativi”. E così, l’azienda sanitaria ha dovuto rivolgersi tramite manifestazione d’interessi alla Misericordia, associazione di volontariato che si occupa del trasporto dei pazienti. Questa, sebbene il caso in questione sia straordinario, in realtà è una prassi che va avanti da anni, dato che la Misericordia assiste e supporta le ambulanze dell’Asl durante tutto l’anno. E questa operazione di aiuto, secondo l’Asl, non ha impattato sul bilancio: “Non ci sono stati costi aggiuntivi, alla Misericordia va solo un corrispettivo per i costi vivi come il rimborso spese per la benzina. Nessun aumento di spesa”. 

Peraltro, le tre ambulanze incidentate non venivano utilizzate per le emergenze. “Le tipologie di trasporto di cui si fa carico il sistema sanitario pubblico sono principalmente due, i primari e i secondari. I primi hanno carattere emergenziale, come malori o gravi infortuni che necessitano il trasporto in pronto soccorso o in ospedale, mentre i secondi riguardano perlopiù lo spostamento dei pazienti in strutture riabilitative o in altri ospedali”. Le ambulanze Asl guaste servivano ai trasporti secondari, dei quali si fa carico l’azienda stessa tramite personale interno.  

Per risolvere il problema e, soprattutto, fare in modo che non si ripeta in futuro, l’Asl ha comunque decido di intervenire: “Già lo scorso novembre abbiamo pubblicato un avviso per reperire altre due ambulanze a noleggio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso ambulanze, la Asl: "Le tre guaste non servivano per le emergenze e nessun costo aggiuntivo"

ViterboToday è in caricamento