rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
SCETTICISMO / Tarquinia

I balneari affondano il piano di rilancio del lido di Tarquinia: "Una favola da campagna elettorale"

Marzia Marzoli, presidente del Sib Lazio, si mostra scettica sul progetto proposto dalla candidata sindaco Martina Tosoni: "Poteva essere fatto prima, quando era assessore"

Il rilancio del lido di Tarquinia? Secondo Marzia Marzoli, presidente del Sib Lazio, il sindacato dei balneari, è soltanto una favola da campagna elettorale. Sui social l'imprenditrice tarquiniese, proprietaria di un noto stabilimento proprio nella zona del lido, si mostra scettica sul progetto lanciato dalla candidata sindaco Martina Tosoni.

"Tarquinia - scrive Marzoli - vive oggi quell'allucinazione collettiva che durerà tutto il tempo della campagna elettorale, doppia nel nostro caso perché ci sono anche le elezioni per l'Agraria. Leggiamo e sentiamo dire di gesta eroiche e di statisti per caso, perché in tempi di elezioni sembrano tutti statisti. Alcuni però esagerano e raccontano favole, come quella di cappuccetto rosso, girando con la camicia da notte, le orecchie e le zampe da lupo. Peccato, però, che noi la favola la conosciamo bene".

L'imprenditrice fa ampi tiferimenti a Tosoni: "Indossava le vesti di assessore svalutando il ruolo che ricopriva, in netta contraddizione con la voglia di raccontarsi che mostra oggi, aperta al dialogo. Non è accettabile un cambio di rotta, senza le dovute scuse agli elettori. Per essere credibile c'è bisogno di onestà intellettuale, per esempio dare alcune spiegazioni di questa metamorfosi, proprio prima delle elezioni. Se Martina Tosoni avrà il coraggio di organizzare un incontro per parlare ai balneari sarò felicissima di partecipare, di scoprire che agnello sia diventato". 

Marzoli non usa mezzi termini: "Non avrei alcuna riserva ad ascoltare la sua teoria del successo per Tarquinia lido, per il turismo balneare. Sarà come vedere chi vive un'amnesia, elencando esattamente le cose che non ha voluto fare, promettendo, ora, ciò che invece poteva, anzi, doveva fare allora. Cooperazione, percorso condiviso, che meraviglia di parole. Sono curiosa e ansiosa di ascoltare e visto che il problema è la memoria, sarò lieta di fornire ricordi". 

E dunque, i balneari affondano il progetto targato Tosoni per il rilancio del lido. La candidata sindaco, che nel frattempo sta preparando la sua lista per le elezioni, dovrà fare una grande opera di convincimento se spera di ottenere il sì dei proprietari degli stabilimenti, già impelagati in un mare di pratiche burocratiche in vista dell'apertura della nuova stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I balneari affondano il piano di rilancio del lido di Tarquinia: "Una favola da campagna elettorale"

ViterboToday è in caricamento