rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Attualità

Balneazione, protesta per il rinnovo delle concessioni anche nel Lazio: "Mobilitazione? Un successo"

Si chiede la tutela di 30mila aziende prevalentemente a gestione familiare

La prima giornata di mobilitazione dei balneari per chiedere una legge che applichi correttamente la direttiva europea, salvaguardando la balneazione attrezzata italiana, è stata un successo. Marzia Marzoli, presiente del Sib Lazio, spiega: “È stata una soddisfazione vedere la massiccia adesione all’iniziativa ma, allo stesso tempo, è la dimostrazione della grandissima preoccupazione degli operatori del settore. È drammatico che il Governo non senta l’urgenza di tutelare il turismo balneare, uno dei pilastri dell’economia turistica italiana”.

L'iniziativa si è svolta il 2 giugno "in tutti gli stabilimenti balneari italiani" ed è stata la "prima delle giornate di mobilitazione della categoria indetta da SIB-Confcommercio e Fiba-Confesercenti le sigle sindacali maggiormente rappresentative dei balneari italiani. In ogni stabilimento balneare è stata affisso un manifesto/locandina in cui, nel celebrare la Festa della Repubblica, si ricorda che da ben 14 anni si è in attesa di una legge che applichi correttamente la direttiva Bolkestein. Sono stati oltre 10 mila i balneari che hanno affisso il manifesto nei loro stabilimenti balneari. Dalla Sicilia alla Liguria; dalla Toscana alla Puglia; dal Lazio alla Sardegna; dall’Abruzzo alla Campania; dalla Calabria all’Emilia Romagna".

I balneatori, sul piede di guerra per il rinnovo delle concessioni, promettono: "È solo la prima di una serie di iniziative di mobilitazione che le sigle sindacali hanno in programma per spingere il Governo a fare il proprio dovere: emanare una legge di tutela di 30mila aziende prevalentemente a gestione familiare. Si tratta di un settore costituito non da capitani d’industria dai forzieri ricolmi come purtroppo viene da tempo maliziosamente descritta ma di onesti lavoratori che rischiano di perdere il lavoro e il frutto del loro lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balneazione, protesta per il rinnovo delle concessioni anche nel Lazio: "Mobilitazione? Un successo"

ViterboToday è in caricamento