Sabato, 20 Luglio 2024
IL DIBATTITO

Completamento della trasversale, occhi puntati sul tracciato magenta: "Tutela ambiente e archeologia"

Al via il dibattito pubblico sull'ultimo tratto fino a Civitavecchia. Il sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi: "Questo progetto è adeguato alle esigenze del territorio"

Completamento della trasversale, occhi puntati sul tracciato magenta. È su questa alternativa di percorso, delle quattro presentate, che si è concentrata maggiormente l'attenzione durante il dibattito pubblico di ieri in prefettura sul secondo stralcio della strada statale 675 Umbro - Laziale. La tratta Tarquinia-Civitavecchia, lunga circa 12 chilometri, che coincide con l'ultima parte della direttrice che connette il porto di Civitavecchia con il nodo intermodale di Orte. 

"Tra le alternative presentate e illustrate dal commissario straordinario Anas, Ilaria Maria Coppa, gli amministratori locali presenti - riporta il sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi - hanno individuato nel tracciato magenta il più appropriato per la tutela ambientale e archeologica del territorio". L'alternativa di percorso, lunga 11,683 chilometri, prevede tre svincoli, sei viadotti, cinque gallerie artificiali e una naturale. L'importo totale dei lavori è quantificato in circa 433 milioni di euro, per un importo totale di investimento di circa 619 milioni di euro.

"Finalmente - commenta Giulivi - un progetto che risponde in modo adeguato alle esigenze della collettività. Il tracciato attenzionato prevede un nodo intermodale importante proprio in prossimità di Tarquinia, a conferma che questo provvedimento a lungo atteso è molto importante per la crescita della nostra città e sarà in grado di coniugare sviluppo economico, maggiore sicurezza della viabilità e tutela del territorio dal punto di vista naturalistico, ambientale e archeologico. È iniziata quindi - conclude Giulivi - una nuova fase che permetterà di procedere verso la delineazione di un progetto definitivo prima della gara d'appalto finale e garantire entro il 2029 l'apertura di questo atteso tratto infrastrutturale".

Quello di ieri è stato il primo dei cinque incontri previsti per il dibattito pubblico. Tra i presenti il deputato Mauro Rotelli, presidente della Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera. Ha auspicato di "individuare la soluzione tecnicamente e socialmente più sostenibile per questa opera strategica, fondamentale per lo sviluppo del territorio viterbese e per l'intera nazione". Hanno partecipato anche il prefetto Gennaro Capo, l'assessora regionale Manuela Rinaldi, il vicepresidente del consiglio regionale Enrico Panunzi, il consigliere regionale Daniele Sabatini, il presidente della Provincia Alessandro Romoli e diversi sindaci della Tuscia.

L'opera di completamento della trasversale è stata divisa in due stralci: la tratta Monte Romano est - Tarquinia e quella Tarquinia - Civitavecchia. Il primo stralcio è stato appaltato a luglio, mentre per il secondo è stato redatto il Documento di fattibilità delle alternative progettuali che prevede quattro ipotesi di tracciato.

Trasversale - Le 4 alternative per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia-2
Trasversale - Le 4 alternative per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia-2

Alternativa viola

Trasversale - Alternativa viola per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia
Trasversale - Alternativa viola per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia

Il tracciato si collega al primo stralcio dell’opera (Monte Romano est – Tarquinia), e dopo 800 metri è presente lo svincolo di Tarquinia, in prossimità di Monte Romano. Dopo questo svincolo il nuovo tratto stradale corre «quasi parallelamente» alla SS1BIS esistente. Al km 2+400 è presente un breve viadotto di circa 200 metri, dopo di che l’asse alterna tratti in rilevato a gallerie molto lunghe: la galleria Tuscia dal km 3, lunga 3100 metri circa, e la galleria Turchina dal km 6+700, lunga 1450 metri circa, sono intervallate da un tratto in rilevato. L’opera prosegue sempre in rilevato fino allo svincolo con l’A12 al km 10+900. La lunghezza del nuovo tratto stradale è di circa 11 km. Applicando i costi parametrici Anas 2023 l’importo totale dei lavori è stato quantificato in circa 631 milioni di euro. L’importo totale di investimento è di circa 903 milioni di euro.

Alternativa verde

Trasversale - Alternativa verde per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia
Trasversale - Alternativa verde per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia

Il tracciato si raccorda al primo stralcio dell’opera ed al km 1+500 è presente lo svincolo di Tarquinia in prossimità di Monte Romano per poi orientarsi verso Sud. Dopo lo svincolo il nuovo tratto stradale svolta verso sinistra, in direzione sud, con due viadotti tra il km 2 ed il km 3. Il nuovo tratto prosegue verso sud in scavo fino al km 4+800 per immettersi in una breve galleria artificiale (530 metri), superata la quale il tracciato inizia a svoltare verso ovest con un alternarsi di tratti e viadotti, seguendo un andamento ad S, terminando al km 13+900 circa in viadotto, con lo svincolo sull’A12. Dal km 6 al termine del nuovo tratta stradale sono presenti 4 viadotti. La lunghezza del nuovo tratto stradale è di circa 14 km. Applicando i costi parametrici Anas 2023 l’importo totale dei lavori è stato quantificato in circa 327 milioni di euro. L’importo totale di investimento è di circa 468 milioni di euro.

Alternativa blu di cresta

Trasversale - Alternativa blu di cresta per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia
Trasversale - Alternativa blu di cresta per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia

Il tracciato blu di cresta si raccorda al primo stralcio dell’opera, sovrapponendosi ad esso per un tratto. Al km 1 è presente lo svincolo di Tarquinia, in prossimità di Monte Romano. Dopo questo svincolo il nuovo tratto stradale incontra il Fosso dei Nassi, superandolo con un viadotto di 365 m di sviluppo circa, entrando successivamente in una galleria artificiale al km 2+400 per circa 2060 metri; seguono altre due piccole gallerie artificiali al km 4+600 e km 5+300 alternate da tratti in scavo. Si arriva in un viadotto al km 5+750 sul lato del Mignone per una lunghezza di 650 metri circa; si prosegue con altre due piccole gallerie artificiali al km 7+050 e al km 8+350 e una galleria naturale al km 8+650 per circa 910 metri.  Dopo un’ultima curva, al km 1+500 è presente lo svincolo di Tarquinia, in prossimità di Monte Romano. Questo nuovo tratto stradale incontra l’A1 perpendicolarmente. La lunghezza del nuovo tratto stradale è di circa 11,2 km. Applicando i costi parametrici Anas 2023 l’importo totale dei lavori è stato quantificato in circa 448 milioni di euro. L’importo totale di investimento è di circa 641 milioni di euro.

Alternativa magenta

Trasversale - Alternativa magenta per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia
Trasversale - Alternativa magenta per il tracciato Tarquinia - Civitavecchia

Il tracciato si collega al primo stralcio dell’opera dopo 500 metri ed al km1 è presente lo svincolo di Tarquinia, in prossimità di Monte Romano, con un tratto in galleria artificiale di circa 300 metri. Successivamente il nuovo tratto stradale corre parallelo alla SS1 BIS con un piccolo viadotto al km 2+500 per poi entrare in una galleria artificiale al km 3+900 all’altezza del Bosco della Turchina, passando direttamente in una galleria naturale al km 4+100 per circa 1350 metri. Al km 5+450 si passa da una galleria naturale ad una galleria artificiale di circa 1050 metri per uscire oltre la zona degli acquedotti romani, direttamente in un viadotto che inizia al km 6+500 per circa 140 metri. Si prosegue costeggiando il fosso del Cavone per ritornare in un viadotto dal km 7+100 per circa 700 metri. Si entra di nuovo in una galleria artificiale al km 7+800 per circa 500 metri, passando in un viadotto (60 metri) all’altezza della cava al km 8+300 e successivamente al km 8+500 con altri 520 metri di viadotto, arrivando all’altezza dello svincolo dei Montarozzi al km9. Al km 9+550 si rientra in una galleria artificiale per altri 660 metri, infine si risale, per arrivare al viadotto finale al km 11+200 di 520 metri per connettersi all’A12. La lunghezza del nuovo tratto stradale è di circa 11,7 km. Applicando i costi parametrici Anas 2023 l’importo totale dei lavori è stato quantificato in circa 433 milioni di euro. L’importo totale di investimento è di circa 619 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completamento della trasversale, occhi puntati sul tracciato magenta: "Tutela ambiente e archeologia"
ViterboToday è in caricamento