rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
PARCHEGGI

L’assessore Aronne: “I parcheggi a Viterbo costavano troppo poco, li abbiamo alzati di 50 centesimi l’ora e adesso siamo in linea”

Le dichiarazioni dell’assessore all’Urbanistica, Emanuele Aronne, sulla questione parcheggi

 “È complicato ridurre la questione mobilità al costo dei parcheggi, sarebbe stato meglio fare qualcosa prima”. È giorno di interrogazioni in Consiglio e l’assessore Emanuele Aronne risponde ad Antonella Sberna, la quale chiedeva di rivedere le tariffe del centro in favore di viterbesi e commercianti: “Ad Assisi ed in altre città gli abitanti del posto ed i lavoratori del centro non pagano quanto i turisti. Va trovato necessariamente un equilibrio”.  

Un’ipotesi che Aronne condivide e si dice pronto a valutare entro l’estate, però precisa: 

“La situazione di Francigena non permetteva di attendere, dovevano messi in essere subito i primi provvedimenti. Prendere in mano la situazione sulla policy della società non era semplice, c’erano delle carte difficili da gestire, poi una serie di problemi come le macchinette dei ticket vecchie e gli scarsi controlli”. 

“I residenti nel centro storico - ha proseguito l’assessore - non pagano e questo lo sappiamo. Siamo disponibili ad aprire una discussione per prevedere agevolazioni per tutti i viterbesi, però nel frattempo ci sono parcheggi con il giornaliero a 3,50€ in prossimità del centro”. Si entra nei tecnicismi: “Il turnover dei parcheggi è aumentato quasi del 50%, ciò vuol dire che le macchine sostano per meno tempo e c’è un ricambio. Ripeto che presto ci metteremo all’opera per capire come ridurre i costi per i viterbesi, ma ribadisco anche che tutte le tariffe sono in linea verso il basso con la media dei parcheggi”. In poche parole, prima costavano troppo poco: “Aumentare il costo parcheggi era una necessità, la abbiamo risolta facendolo crescere di 50 centesimi l’ora”. Questo per una motivazione ben precisa: “Qualora Francigena fosse saltata, una delle cose che la pubblica amministrazione avrebbe dovuto dimostrare era quella di essere dentro al costo medio dei parcheggi, altrimenti si configura il danno erariale. Se tengo i parcheggi bassi e la società fallisce, rischio il danno erariale. Ci stiamo attivando con la nuova governance per ragionare su strategie di sviluppo della società e per far si che le categorie possano avere agevolazioni, ma a Viterbo il costo dei parcheggi è assolutamente in linea”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’assessore Aronne: “I parcheggi a Viterbo costavano troppo poco, li abbiamo alzati di 50 centesimi l’ora e adesso siamo in linea”

ViterboToday è in caricamento