rotate-mobile
LA DENUNCIA / Tarquinia

Crollo del ponte di Marina Velca, il Codacons denuncia alla Procura: "La strada poteva non essere chiusa, danno economico per gli automobilisti"

Il Codacons scrive alla Procura e chiede spiegazioni alla Provincia: "Poteva essere messo un ponte militare provvisorio, come mai nessuno lavora per riaprire la strada?"

Il Codacons scrive alla Procura di Civitavecchia per il caso della chiusura della via provinciale di Marina Velca, chiusa a causa del crollo del ponte che collega, tra l'altro, la località a Riva dei Tarquini. "Ecco svelato il mistero del ponticello", esordisce l'assoconsumatori, che poi si interroga: "Come mai una strada su cui poteva essere messo un ponte militare provvisorio è interrotta da mesi e nessuno lavora per ripristinarla?".

"A causa del ponticello crollato sulla strada provinciale di Marina Velca - prosegue Codacons - nel solo mese di luglio e agosto migliaia di auto e camion diretti da nord a Tarquinia e più a sud sono stati costretti a passare per l’Aurelia ed entrare sulla autostrada a pedaggio pagando 2,50 euro ad Autostrade per l’Italia con un guadagno per la società privata di migliaia di euro. Il Codacons denuncia i fatti alla Procura della Repubblica di Civitavecchia e chiede con accesso civico gli introiti realizzati da Aspi a quel casello nel 2023 a confronto con quelli del 2022 quando la strada provinciale era percorribile. Una somma enorme passata dalle tasche dei cittadini a quelle di Aspi con cui si potevano costruire in pochi giorni un numero elevato di nuovi ponticelli in sostituzione di quello crollato".

"Il presidente della provincia di Viterbo - insiste l'associazione - ente proprietario della strada interrotta, deve spiegare perché non hanno subito ripristinato il transito con un ponte militare provvisorio, e perché i lavori sull’infrastruttura crollata sarebbe durati pochi giorni da maggio a luglio e interrotti dall’1 al 9 agosto, provocando così danni sia agli automobilisti, sia alle aziende agricole per la raccolta del pomodoro.  Proprio su tale fronte - fanno sapere in conclusione - è allo studio una class action delle aziende e dei residenti promossa dal Codacons" 

...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo del ponte di Marina Velca, il Codacons denuncia alla Procura: "La strada poteva non essere chiusa, danno economico per gli automobilisti"

ViterboToday è in caricamento