rotate-mobile
Attualità

350mila euro per dimore e giardini storici della Tuscia: capolavori di arte, natura e architettura

La Regione Lazio ha stanziato i fondi per la valorizzazione dei siti: ecco i progetti ammessi nella provincia

Dalla Regione 350mila euro per le dimore storiche della Tuscia. È stata pubblicata la graduatoria dell'avviso pubblico per la valorizzazione di dimore, parchi e giardini di valore storico-artistico accreditate alla rete regionale.

Nella provincia di Viterbo i progetti ammessi a finanziamento sono sette, su un totale di 21 presentati. In tutta la Regione, invece, i progetti  ammessi a finanziamento sono 26: dodici per la provincia di Roma, quattro per quella di Frosinone, due per quella di Rieti e uno per la provincia di Latina.

Nella Tuscia si va dalla torre dell'orologio a Bassano in Teverina alla chiesa Santa Maria in Forocassio a Vetralla, dalla rocca dei papi a Montefiascone a villa Savorelli a Sutri, dal castello Baglioni a Graffignano alle botteghe dei Farnese a Vallerano fino all'antica città di Castro a Ischia. Tutti riceveranno 50mila euro, ad eccezione di Bassano in Teverina e Vetralla a cui verrà dato poco meno.

La sindaca di Montefiascone, Giulia De Santis, esprime soddisfazione: "Il contributo va ad aggiungersi a quello di altri 50mila euro di cui siamo risultati assegnatari nel 2022 e grazie al quale sono già stati avviati i lavori di riqualificazione dei giardini della rocca dei papi. Abbiamo, come amministrazione, sempre sostenuto che il patrimonio storico, culturale e paesaggistico del nostro territorio vada sia conservato che valorizzato".

Il progetto di Bassano in Teverina, invece, è risultato il secondo migliore presentato in tutto il Lazio. "Ancora una volta - commenta il sindaco Alessandro Romoli - la Regione ha trovato il nostro progetto meritevole di finanziamento. Il borgo è la nostra risorsa più preziosa, ma lo è anche per la Tuscia perché attira nella nostra provincia turisti da tutta Italia. Investire sul centro storico significa investire sul futuro di Bassano e della Tuscia. Che, per la sua straordinaria bellezza, merita di essere conosciuta in tutto il mondo".

Non ce l'hanno fatta, invece, i progetti per il bosco monumentale del Sasseto ad Acquapendente, per il palazzo comunale di Valentano, per palazzo Sforza a Proceno, per castello Torlonia a Civitella Cesi, per villa Bruschi Falgari a Tarquinia, per palazzo Cozza Caposavi a Bolsena, per villa Lina a Ronciglione, per la commenda dei cavalieri dell'ordine di Malta a Vignanello, per parco Santacroce-Altieri a Oriolo Romano, per palazzo Farnese a Latera, per palazzo Chigi a Viterbo, per il castello ducale e il parco di Gallese, per palazzo Vipereschi a Tarquinia, per castello Ruspoli a Vignanello e per viale Colesanti a Bolsena.

Con una dotazione complessiva di circa un milione e 300mila euro, l'avviso regionale mirava a sostenere, con la concessione di un contributo massimo di 50mila euro a progetto, interventi di restauro, manutenzione ordinaria, efficientamento energetico, sistemazione del verde e del paesaggio e messa in sicurezza delle dimore iscritte alla rete regionale per migliorarne l'accessibilità e la fruizione.

In tutto il Lazio le strutture accreditate sono 199. Si tratta di capolavori di arte, natura e architettura, ognuno dei quali ha una storia da raccontare e offre la possibilità di conoscere il patrimonio culturale della regione in modo più originale e inconsueto.

Elenco dei progetti ammessi e l'intervento previsto

1) BASSANO IN TEVERINA
TORRE DELL'OROLOGIO
LAVORI DI MIGLIORAMENTO DELL'ACCESSIBILITÀ ALL'INTERNO DELLA TORRE

2) VETRALLA
COMPLESSO CHIESA SANTA MARIA IN FOROCASSIO
UN SITO CULTURALE ACCESSIBILE A TUTTI

3) MONTEFIASCONE
COMPLESSO MONUMENTALE E GIARDINI DELLA ROCCA DEI PAPI
VALORIZZAZIONE

4) SUTRI
VILLA SAVORELLI
LAVORI DI RESTAURO, MANUTENZIONE ORDINARIA E MESSA IN SICUREZZA IN GRADO DI MIGLIORARE L'ACCESSIBILITÀ E LA FRUIBILITÀ DELLA DIMORA STORICA

5) GRAFFIGNANO
CASTELLO BAGLIONI
LAVORI DI SISTEMAZIONE DEL GIARDINO STORICO

6) VALLERANO
BOTTEGHE DEI FARNESE
PROGETTO DI RECUPERO ATTRAVERSO INTERVETI DI RISANAMENTO IGROMETRICO

7) ISCHIA DI CASTRO
ANTICA CITTÀ DI CASTRO
VALORIZZAZIONE ATTRAVERSO INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DEI PERCORSI DI VISITA DEL SITO ARCHEOLOGICO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

350mila euro per dimore e giardini storici della Tuscia: capolavori di arte, natura e architettura

ViterboToday è in caricamento