Lunedì, 15 Luglio 2024
VOLONTARIATO SENZA FONDI

Scadono le convenzioni e il Comune non le rinnova: chiudono emporio solidale e centro medico per i problemi al cuore

L’amministrazione non eroga i fondi necessari al continuo delle attività. Andrea Micci, capogruppo della Lega: “Una vicenda di una gravità assoluta di cui Chiara Frontini è responsabile”

Due strutture che per il momento sospendono i servizi: l’emporio solidale "I Care" e il centro medico gestito dall’associazione Abc per aiutare adulti e bambini con cardiopatie. All’entrata dell’emporio, a Santa Barbara, è apparso questo cartello: “Comunicazione importante, causa problematiche tecnico amministrative l’emporio solidale i care sarà chiuso a partire da giovedì 11 luglio 2024 fino a data da destinarsi”. Il negozio, gestito dalla Onlus “Viterbo con Amore”, ha permesso negli ultimi anni di fornire beni di prima necessità a 865 famiglie (dati registrati fino al 2023). Un supermercato che ha per clienti le persone in stato di povertà, garantendogli dei prezzi molto più bassi rispetto alla normalità.

A mancare sono i rinnovi delle convenzioni, che danno la possibilità alle associazioni, che gestiscono i servizi, di reperire parte dei fondi per proseguire i lavori. In una situazione simile si trova anche la protezione civile, al momento “al verde”. Il Comune, ad oggi, non ha erogato i finanziamenti, e il capogruppo della Lega, Andrea Micci fa pressione per far si che ciò avvenga. “Importanti realtà del mondo del volontariato, che quotidianamente sostengono innumerevoli persone e nuclei familiari fragili e in difficoltà – scrive il consigliere -, vengono a mancare. Una vicenda di una gravità assoluta che richiama alle proprie responsabilità un’amministrazione comunale che, purtroppo, e visti oramai i fatti che puntualmente si ripetono, dimostra di essere sempre più latitante, assente e costantemente in ritardo sull’ordinaria amministrazione cittadina. Dopo la vicenda delle convenzioni ancora non rinnovate con la Protezione Civile che, lasciata completamente sola dal Comune, sta comunque svolgendo il proprio lavoro contando solo sulle sue forze, vale a dire il buon cuore e la volontà dei volontari, apprendiamo che anche quella con Viterbo con Amore e con lo Studio medico sociale dell’associazione ABC sarebbero in alto mare, tanto da portare alla chiusura del centro sino a data da destinarsi”.

“Mi chiedo a questo punto quali siano le priorità del sindaco Chiara Frontini – continua Micci - e della sua maggioranza. Forse è il caso che ce le spieghi, soprattutto alla cittadinanza, nei confronti della quale, quando ha chiesto il consenso, si è assunta anche degli impegni. Primo tra tutti, ritengo, sia quello di garantire almeno la quotidianità delle cose, che invece, pare diventata oramai un’impresa sempre più ardua per Chiara Frontini e Viterbo 2020. Ma quello che più interessa ora, è sapere da quale data l’amministrazione Frontini pensa di iniziare a governare questa città, perché finora, non mi pare proprio l’abbia fatto” conclude la nota del capogruppo della Lega a palazzo dei Priori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scadono le convenzioni e il Comune non le rinnova: chiudono emporio solidale e centro medico per i problemi al cuore
ViterboToday è in caricamento