rotate-mobile
Attualità

Fluoruri sopra la media nell'acqua destinata al consumo umano: vietato berla. Ecco dove

La Asl ha inviato una comunicazione al Comune di Viterbo

Fluoruri sopra la media nell’acqua destinata al consumo umano: nelle zone alimentate dalla rete idrica Pratoleva, sarà vietato il consumo dopo la comunicazione ASL al Comune di Viterbo e al gestore del servizio. La decisione arriva dopo la nota Arpa Lazio recante la non conformità del parametro nei punti di prelievo Sant’Angelo di Roccalvecce, via Rigo e via della Stazione a Grotte Santo Stefano. Non sarà dunque possibile consumare l’acqua erogata tramite pubblico acquedotto, relativamente alle zone alimentate dalla rete idrica Pratoleva, ovvero Fastello - strada Teverina - Roccalvecce - San'Angelo - Grotte Santo Stefano - Vallebona: l'utilizzo dell'acqua deve essere limitato a usi in impianti tecnologici e per l'igiene domestica. La società Talete dovrà adottare, in tempi brevi, correttivi necessari a riportare il parametro fluoruri nei limiti di legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fluoruri sopra la media nell'acqua destinata al consumo umano: vietato berla. Ecco dove

ViterboToday è in caricamento