rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità

Viterbo e la polizia tra passato e presente: le foto dell'istituto Orioli nella sala convegni della questura

Svelati e presentati i lavori realizzati dagli alunni della scuola del capoluogo

Viterbo e la polizia di stato tra passato e presente nelle opere realizzate dagli studenti dell'istituto Francesco Orioli. Due foto: una scattata davanti a palazzo dei papi con al centro una volante, l'altra a San Pellegrino con in primo piano una vecchia Alfa Romeo Giulia 1003. Ora campeggiano nella sala convegni della questura. "Così è molto più calda - commenta il questore Fausto Vinci -. I lavori racchiudono la nostra storia e tradizione, a cui dobbiamo rimanere sempre legati, e i luoghi centrali della città".

Gli studenti dell'istituto Orioli che hanno realizzato foto per la questura-2

Le opere, che hanno preso vita grazie alla tipografia digitale Myprintservice, portano la firma degli studenti del quarto anno dell'istituto Orioli. "Una scuola - sottolinea Vinci - con cui la questura collabora da anni. Questo progetto è nato grazie all'intuizione di Simonetta Pachella, che è sempre stato una donna e professionista straordinaria". La dirigente scolastica è morta improvvisa il mese scorso.

La presentazione delle foto realizzate dall'Orioli per la questura-2

Alla guida dell'istituto ora c'è Monica Cavalletti che ha ringraziato, tra gli altri, gli studenti che hanno realizzato i lavori: "Sono l'anima dell'istituto. Senza di loro la scuola non esisterebbe". In segno di riconoscenza e ringraziamento la questura ha dato doni a scuola, studenti e insegnanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viterbo e la polizia tra passato e presente: le foto dell'istituto Orioli nella sala convegni della questura

ViterboToday è in caricamento