rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Il generale Vannacci a Viterbo, l'Arcigay: "Evento socialmente pericoloso"

L'associazione sull'incontro per la presentazione del libro "Il mondo al contrario": "Invitiamo l'autore e Umberto Fusco, che ha organizzato l'iniziativa, a rivolgersi al nostro Sportello antidiscriminazione"

Riceviamo da Arcigay Viterbo e pubblichiamo

Arcigay Viterbo desidera esprimere la propria ferma e decisa opposizione alla presentazione del libro "Il mondo al contrario" di Roberto Vannacci, programmata per l’8 novembre alle Terme dei papi, segnalando pubblicamente la natura biasimevole e socialmente pericolosa dell'evento di diffusione dei contenuti organizzata da Umberto Fusco.

Anche solo da una veloce rassegna dei contenuti esposti da Roberto Vannacci, emerge inopinabilmente un intento propagandistico finalizzato alla discriminazione e alla marginalizzazione patologizzante delle minoranze sessuali, oltre che di quelle etniche e del genere femminile in senso più ampio. Una visione inaccettabile da ogni punto di vista e da qualsiasi prospettiva la si voglia considerare: scientifica, sanitaria, storica, sociale, morale, umana.

Eviteremo una disamina particolareggiata delle affermazioni dell’autore, della loro infondatezza scientifica, delle preoccupanti anomalie grammaticali, del misuso di semplici frasi idiomatiche o dei curiosi segnali di “scopiazzatura” già segnalati in altre sedi.

Se da una parte comprendiamo come per scrivere un libro non sia necessario essere informati sull’argomento di cui si parla, come peraltro non è necessario rispettare standard di qualità diversi da quelli richiesti dalla casa editrice che decide di pubblicare, dall’altra ci teniamo a sottolineare come la diffusione di informazioni come quelle esposte da Vannacci possa rappresentare un pericolo per la salute della comunità e degli individui che ne fanno parte.

Riteniamo altamente criticabile la scelta di Umberto Fusco, politico navigato ed ex ufficiale dell’Esercito italiano, che ha voluto e organizzato questo evento, come anche quella di chi ha scelto di ospitarlo e dunque renderlo possibile. Questa decisione rischia di incontrare le frange più ignoranti e suggestionabili della società, meno capaci di spirito critico e dunque più permeabili all’assorbimento di contenuti assolutamente infondati, ideologicamente schierati nella direzione dell’odio, della disuguaglianza, della violenza e della sofferenza. Rilevare come l’evento, a quanto si apprende da alcune testate giornalistiche, abbia raggiunto il sold out, non fa che informarci sullo stato della consapevolezza della nostra comunità nell’anno 2023 e su quanto ancora si possa e di debba fare nei termini della costruzione di una società civile, informata, cognitivamente consapevole e rispettosa.

Desideriamo sottolineare che, nonostante la nostra opposizione all'evento, Arcigay Viterbo ha scelto coscientemente di non organizzare alcuna contro-manifestazione. La nostra pacifica protesta sarà quella di continuare con la normale programmazione dello Sportello antidiscriminazione e ascolto attivo da oltre un anno nella sede locale dell’Arci. Crediamo fermamente che all'odio, al pregiudizio, all’ignoranza si debba rispondere con la dedizione a una giusta causa, con la lotta ai pregiudizi, con l’aiuto, la cultura, l'educazione e il dialogo. Non contribuiremo ad alimentare una sterile bagarre che rischia soltanto di aumentare la visibilità di una iniziativa così poco utile e così dannosa per il tessuto sociale.

Invitiamo l’autore, come anche Umberto Fusco e gli ospitanti, a rivolgersi al nostro Sportello antidiscriminazione per poter intraprendere un percorso di costruzione di significati più in linea con quanto ormai generalmente noto in qualsivoglia organizzazione nazionale e internazionale sul tema della popolazione Lgbt+, dell’etnia, del genere, dei diritti civili, del rispetto umano, dei costi sociali e sanitari conseguenti alle condotte d’odio sulle voci di spesa statali etc... I nostri operatori saranno lieti di offrire una prospettiva più ampia sulle suddette tematiche, corredando di materiali informativi e opuscoli di facile e pronta comprensione.

Arcigay Viterbo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Vannacci a Viterbo, l'Arcigay: "Evento socialmente pericoloso"

ViterboToday è in caricamento