Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità

Giornata della polizia locale, il comandante Vinciotti: "Noi a difesa della qualità della vita delle città"

Cerimonia a palazzo Gentili alla presenza del vicepresidente del senato Maurizio Gasparri e dell'assessora regionale Luisa Regimenti

La Tuscia celebra la polizia locale. Una giornata - la prima - voluta dalla Provincia di Viterbo, con una cerimonia che si è svolta questa mattina nel cortile di palazzo Gentili. Un'occasione, da parte di cittadini e autorità, per rendere omaggio a questo corpo. Di orgoglio per gli stessi agenti, che comunque non hanno mancato di far sentire la propria voce.

Giornata della polizia locale (Ph Provincia di Viterbo)-5

Nel suo intervento, davanti anche al vicepresidente del senato Maurizio Gasparri e all'assessora regionale Luisa Regimenti, il comandante della polizia locale di Viterbo Mauro Vinciotti non ha mancato di sottolineare le "poche tutele e l'esposizione a lavorare alla cieca, senza informazioni sull'eventuale pericolosità delle persone con cui ci troviamo a interagire". E ha parlato anche di "discriminazioni a livello normativo" rispetto agli altri corpi.

Eppure, tutto ciò non scalfisce l'orgoglio di far parte della polizia locale. "Le donne e gli uomini della polizia locale - ha sottolineato Vinciotti - sono un'eccellenza dei territori a cui appartengono. È attraverso la polizia locale che comuni e province si impegnano a dare risposte alla domanda di sicurezza che viene dai cittadini. La polizia locale contribuisce in modo determinante alla custodia del patrimonio materiale e immateriale delle città e rappresenta, per definizione, un modello di polizia di prossimità".

Giornata della polizia locale (Ph Provincia di Viterbo)

"Prossimità - prosegue Vinciotti - non è solo un concetto fisico ma vuol dire avere una profonda e consolidata conoscenza delle comunità in cui viviamo e operiamo. Vuol dire conoscere profondamente il territorio e le sue vulnerabilità, avere la capacità di prevenire e mediare i conflitti, saper coinvolgere i cittadini nelle iniziative di sicurezza partecipata, significa sviluppare strumenti per affrontare il tema della eterogeneità culturale e delle conseguenze sulla nostra vita".

I compiti a cui è chiamata la polizia locale sono molteplici. "La quotidiana opera - ricorda Vinciotti - di salvaguardia della vivibilità delle città e la tutela delle categoria più deboli con la lotta alla sosta selvaggia. L'impegno costante nella sicurezza stradale: nel rilevamento degli incidenti abbiamo sviluppato un grande livello di professionalità. E siamo altamente specializzati anche nei nuclei di polizia ambientale ed edilizia, a tutela dell'ambiente e del territorio. Insomma, tuteliamo quotidianamente la qualità della vita nelle nostre città".

Giornata della polizia locale (Ph Provincia di Viterbo)

E ancora. "Sono sempre più crescenti - evidenzia Vinciotti - anche i compiti di pubblica sicurezza, a cui non intendiamo sottrarci nonostante le minori tutele e l'esposizione a operare alla cieca senza informazioni sull'eventuale pericolosità delle persone con cui ci troviamo a interagire. È difficile comprendere - ha concluso il comandante - come a parità di doveri e di rischi il comparto della polizia locale subisca ancora una discriminazione a livello normativo".

La cerimonia è proseguita con la consegna delle benemerenze e con il concerto della banda musicale della polizia di Roma Capitale. Presenti i sindaci o loro rappresentati dei comuni della provincia e le massime autorità civili, militari e religiose della Tuscia. Tra loro, il prefetto Antonio Cananà e il presidente della provincia Alessandro Romoli.

Giornata della polizia locale (Ph Provincia di Viterbo)-5

"La polizia locale - ha detto Romoli - è il primo e insostituibile presidio di sicurezza dei nostri centri. È impossibile pensare che una comunità possa funzionare correttamente e raggiungere eccellenti livelli di sicurezza e di benessere senza il supporto e il lavoro degli agenti della polizia locale". Il presidente della provincia, rivolgendosi direttamente al senatore Gasparri, ha poi proseguito: "L'augurio è che in questa legislatura si riesca ad approvare una riforma della polizia locale che porti a un consistente ampliamento dell'organico". All'assessora regionale Regimenti, invece l'appello, affinché "la Regione Lazio investa ingenti risorse per l'acquisto di nuovi mezzi e strumenti per la polizia locale".

Dal canto suo il prefetto Cananà ha invitato gli agenti stessi ad avere "un maggior grado di autoconsapevolezza dell'importanza del proprio ruolo", e i sindaci a "potenziare gli organici, le strumentazioni e le risorse finanziarie dei corpi di polizia locale per l'affermazione della legalità".

Giornata della polizia locale (Ph Provincia di Viterbo)

L'assessore regionale agli Enti locali, Sicurezza e alla Polizia locale Regimenti ha espresso "gratitudine verso tutti gli agenti che indossano con orgoglio questa difesa e garantiscono sicurezza e legalità a ognuno di noi. Senza sicurezza, infatti, non c'è sviluppo". Ha poi sottolineato che la Regione è "al lavoro per un riassetto del settore. L'impegno è di valorizzare e riconoscere il ruolo e il capitale umano che le polizie locali rappresentano, partendo dal rafforzamento degli organici. Abbiamo già istituito il tavolo delle polizie locali del Lazio per aiutare i corpi ad avere più voce in capitolo".

Giornata della polizia locale (Ph Provincia di Viterbo)-5

Ha concluso Gasparri. "La legge sulla polizia locale è molto antica. Mi auguro che in questa legislatura si definisca meglio il ruolo delle polizie locali, trovando soluzioni tecniche che ne riconoscano la specificità con trattamenti economici migliori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della polizia locale, il comandante Vinciotti: "Noi a difesa della qualità della vita delle città"
ViterboToday è in caricamento