rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Attualità

Madre perde entrambi i figli in un incidente, la sua storia per sensibilizzare nella Giornata delle vittime della strada

Celebrata una messa nella chiesa dei Santi Valentino e Ilario nel quartiere Villanova

Una comunità riunita, domenica 20 novembre alla chiesa dei Santi Valentino e Ilario nel quartiere Villanova a Viterbo, per la giornata mondiale Onu per le vittime della strada, promossa nella città dei Papi dall'ufficio diocesano di Pastorale della salute e officiata da padre Armando dei padri Cappuccini di Viterbo.

Messa per la Giornata mondiale per le vittime della strada

Presenza notevole delle autorità civili e militari. Per il comune di Viterbo erano presenti i consiglieri Laura Allegrini, Marco Bruzziches, Ugo Poggi e Paolo Moricoli. Per l'Aves, in rappresentanza del generale Di Stasio, il colonnello Robello, per la guardia di finanza il tenente Sacco, per la polizia penitenziaria il sostituto commissario Carloni a Franci in servizio Uomp di Belcolle. Per la polizia stradale e la questura presente il commissario Pietracci. Inoltre presenti anche i carabinieri del comando provinciale di Viterbo. L'ordine dei medici ha delegato il saluto alla direttrice dell'ufficio diocesano di Pastorale della salute Maria Paola Angelini, impegno condiviso con il professor Aurelio Rizzacasa. Presente anche Walter Celeste, presidente dell'Associazione nazionale arma di cavalleria della sezione Fabrica di Roma.

La liturgia ha visto coinvolti tanti a diverso titolo, comprese persone sofferenti per perdite per incidenti stradali. Nell'offertorio è stato consegnato il progetto "Nuovo Umanesimo/Francesco, guardare, toccare, gustare una sanità nuova". Maria Paola Angelini ha letto una invocazione di una madre che ha persi entrambi i figli in un incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre perde entrambi i figli in un incidente, la sua storia per sensibilizzare nella Giornata delle vittime della strada

ViterboToday è in caricamento