rotate-mobile
Attualità

Impianto eolico a Viterbo, chiesta un'inchiesta pubblica: "Avrà conseguenze negative"

Per le associazioni di categoria si rischia un "enorme impatto ambientale"

L'associazione "Amici della terra onlus" si schiera contro il progetto dell’impianto eolico di Viterbo e Montefiascone. Il parco eolico dovrebbe essere caratterizzato da 16 torri alte 200 metri: secondo l'associazione, però, "sommato agli altri progetti già presentati in Comune di Viterbo e comuni limitrofi, è destinato a determinare un enorme impatto ambientale con riflessi negativi su paesaggio, agricoltura, turismo, patrimonio immobiliare, biodiversità, ecc".

Ci sarebbe, secondo la onlus, una scarsa conoscenza da parte della comunità locale del progetto che attualmente è sottoposto alla valutazione di impatto ambientale presso il MASE (Ministero per l’ambiente e la sicurezza energetica). Per questo motivo "Amici della terra" ha deciso di chiedere al sindaco e al presidente del consiglio comunale di Viterbo l'attivazione di un'inchiesta pubblica presso il MASE, al fine di informare i cittadini e renderli consapevoli sulle conseguenze derivanti dal progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto eolico a Viterbo, chiesta un'inchiesta pubblica: "Avrà conseguenze negative"

ViterboToday è in caricamento