Mercoledì, 17 Luglio 2024
LA CITTÀ CHE MUORE / Centro Storico / Via Giacomo Matteotti

Chiusi altri due negozi in via Matteotti, sale a sei il numero di attività che hanno abbassato la saracinesca

Nonostante la sindaca Chiara Frontini e l'assessore Silvio Franco parlino di "rinnovato dinamismo" nel commercio in centro storico, in via Matteotti altri due imprenditori gettano la spugna

Continuano le polemiche sull'effettivo stato del commercio in centro storico. Dopo le dichiarazioni del sindaco Chiara Frontini e dell'assessore Silvio Franco, che hanno parlato di "rinnovato dinamismo" nell'imprenditoria del centro storico, evidenziando il "saldo positivo tra le aperture e le chiusure", arriva la notizia di altre due saracinesche abbassate. Stavolta in via Matteotti.

La via, che collega piazza della Rocca a piazza del Teatro, storicamente è sempre stata uno dei punti vitali del centro storico, non tanto nelle ore serali ma in quelle diurne. Tanti i viterbesi che si recano da quelle parti, vista la presenza dell'Inps e degli uffici distaccati della Regione Lazio. E tante erano le attività commerciali. Questo fino all'autunno dello scorso anno, quando sono cominciati i lavori di rifacimento della pavimentazione che hanno portato alla chiusura della via per diverse settimane. I commercianti del posto avevano più volte lanciato l'allarme, sostenendo come fosse impossibile per loro continuare a lavorare in quelle condizioni. E così, uno dopo l'altro, sei negozi hanno cessato di esistere. Fino a pochi anni fa ce ne erano 16.

Due hanno chiuso proprio durante i lavori voluti dall'amministrazione a novembre, altri due lo hanno fatto tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024. Ora, infine, altri due imprenditori hanno gettato la spugna. Si tratta di un negozio di abbigliamento e di una pelletteria. Una decisione difficile, senz'altro, ma necessaria, perché ormai il gioco non valeva più la candela e restare aperti significava soltanto continuare un'agonia straziante.

E dunque, ora i dati sciorinati dall'amministrazione Frontini dovranno essere aggiornati. Probabilmente il saldo sarà ancora positivo come dichiarato dalla prima cittadina e dall'assessore Franco (anche se non sono stati resi noti dettagli e statistiche a corredo delle dichiarazioni), ma bisognerà rivedere i numeri alla voce "chiusure" e segnare un triste +2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusi altri due negozi in via Matteotti, sale a sei il numero di attività che hanno abbassato la saracinesca
ViterboToday è in caricamento