Domenica, 14 Luglio 2024
L'INTERVISTA

"Le imperfezioni dell'amore", il fil rouge che collega Viterbo alla metropoli milanese

Nell'intervista in esclusiva a ViterboToday l'autore, Franco Natili, racconta la "doppia" vita di un viterbese a Milano

Un viaggio a grandi passi sui binari dell'amore. E' questo il fil rouge del libro scritto da Franco Natili, ex professore universitario alla Cattolica di Milano nato nel piccolo centro di Vignanello, dal titolo "Le imperfezioni dell'amore". Un romanzo tutto da scoprire che gira intorno alla vita di un giovane scrittore, che vive la sua vita tra una cittadina di provincia, Viterbo, e la metropoli milanese. Interessante l'interazione tra la realtà personale dell'autore e le storie che si intrecciano, raccontando anche personaggi e interazioni all'interno della narrazione. La grande città a confronto con la cittadina di provincia. La storia è organizzata intorno alle difficoltà amorose del protagonista, Elio, che iniziano dal trauma che subisce quando è mandato in collegio all’età di nove anni. Si sente tradito, oltre che dai genitori, anche dal mondo che ha abitato che sembra assistere indifferente al suo “esilio”. Tuttavia cerca di ritrovare fiducia nell’amore e ad accettarne, appunto, le umane imperfezioni.

Le imperfezioni dell'amore copertina

Come è nato il libro

E' proprio Franco Natili, autore del libro, intervistato da ViterboToday a raccontare i retroscena più curiosi del romanzo. "Mi sembrava interessante, visto che ho vissuto questa esperienza sulla mia pelle, raccontare la vita di un uomo sospeso tra la grande città e la provincia d'origine. Nello scrivere spesso si mette in parte il proprio vissuto, anche se in realtà il racconto non è autobiografico, semplicemente non sarebbe possibile scrivere di esperienze totalmente estranee da noi".  Il libro è nato quasi per caso, una sorta di risposta ad una provocazione. "Avevo scritto un saggio e una rivista aveva fatto una recensione decisamente perfida - ha raccontato Natili - Istintivamente volevo rispondere, poi un amico mi ha suggerito di mettermi alla prova con la scrittura di un racconto metaforico di pochissime pagine piuttosto che rispondere alla perfidia. Mi è sembrata un'idea carina, solo che poi ci ho preso gusto e il racconto è diventato un libro".  Il romanzo è ambientato nella sua prima parte a Viterbo e provincia, nella seconda a Milano, e segue le vicende del suo protagonista, Elio Cavani che, nello svolgimento della storia, diventa uno scrittore famoso. La trama è incentrata sulle vicende d’amore che riguardano sia i personaggi della vita reale di Elio, sia quelli dei suoi romanzi. Il vero protagonista dell'opera è l'amore. "Essendo uno scrittore di saggi, per me passare alla stesura di un romanzo non è stato semplice - insiste poi l'autore -. Il romanzo in realtà richede anche un lavoro di introspezione, è importante scavare dentro sè stessi, ma soprattutto è importante lasciarsi andare alle emozioni e non razionalizzare". 

Il legame con Viterbo

Nel romanzo, come nell'essenza dell'autore, la viterbesità è un legame non ancora risolto. "Credo che tra me e la viterbesità ci sia ancora un fortissimo legame - ha spiegato lo scrittore parlando delle sue origini - La difficoltà è quella di tenere insieme le due vite. Quando torno a Viterbo epercorro la superstrada che mi porta verso casa è come se avessi la sensazione di entrare in un mondo altro, Viterbo vive in maniera profonda dentro di me, ma non sono riuscito ad integrarlo con la mia esperienza milanese. L'una è il mio mondo originario da cui mi sono allontanato, ma a cui penso con affetto, l'altra è stata la mia altra vita. Quasi come fossero due vite separate, spesso mi sento apolide e ho difficoltà a collegarle". 

Franco Natili - Autore del libro

Chi è Franco Natili

Laureato in Scienze politiche all'Università statale di Milano, salvo poi conseguire l'abilitazione alla professione di psicologo a Torino. Ha poi lavorato come direttore Hr in multinazionali a livello nazionale ed europeo ed è stato professore a contratto persso l'università "La cattolica" di Milano. Attualmente è presidente dell'associazione di psicosocioanalisti Ariele. Riguardo alla sua passione per la scrittura e alla sua vita professionale Franco Natili ha concluso: "La mia professione non è quella dello scrittore, anche se mi sarebbe piaciuto farlo di professione, ho scritto saggi in passato ora mi sono superato con un romanzo".  

Le date di presentazione

15 marzo alla libreria Aleph in Piazza Lima a Milano

5 aprile Circolo Arci “Il Cosmonauta” Via dei Giardini, 11 Viterbo

12 aprile 2024 alla biblioteca comunale di Vignanello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le imperfezioni dell'amore", il fil rouge che collega Viterbo alla metropoli milanese
ViterboToday è in caricamento