rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
SOLIDARIETA'

Lo sport solidale, i proventi del torneo interforze Santa Rosa all'associazione Murialdo Viterbo

La somma in beneficenza alla casa famiglia che si occupa con cura ed estrema dedizione alla costruzione di un futuro per giovani, andando incontro alle esigenze di minori in stato di necessità

Dalle persone alle persone, attraverso il calcio, anche nella sua III edizione il Torneo Santa Rosa Interforze ha raggiunto un importante obiettivo comunitario: “lo sport dà il meglio di sé quando ci unisce” (F. Deford) e si fa portatore di valori sani e di condivisione. In particolar modo, quest’anno è stata scelta dall’Assessore alle politiche sociali del Comune di Viterbo, Patrizia Notaristefano, l’Associazione Murialdo Viterbo come beneficiaria dei proventi ricavati dalla partecipazione delle squadre. Il progetto è stato immediatamente sposato dal Comitato Organizzatore che, con grande piacere, devolverà la somma alla casa famiglia che si occupa con cura ed estrema dedizione alla costruzione di un futuro per giovani, andando incontro alle esigenze di minori in stato di necessità. “Grazie perché, supportandoci, contribuite a dare una dignità ai nostri ragazzi” – queste le parole di Diana Di Monte, Presidentessa dell’associazione operante sul territorio.

Un ringraziamento che si estende al gruppo Smam (già vincitore della I edizione, che ha riconfermato il primato nella III) per aver spontaneamente deciso di implementare il contributo economico da donare, e a tutte le altre nove squadre partecipanti che sono scese in campo in prima linea e si sono messe in gioco: Vigili del Fuoco, Pianeta Giustizia, Anae sez. Muscarà, Polizia di Stato, Unitus, Scuola Sottufficiali Esercito, Arma dei Carabinieri, Comune di Viterbo, Architetti
Geometri e Ingegneri.

Durante i saluti di rito nella conferenza stampa conclusiva tenutasi presso la Sala Regia di Palazzo dei Priori, ai presenti è stato mostrato un video realizzato dal collaboratore Gianluca Di Biasio, una bella storia fotografica da poter raccontare e tramandare, con la voglia di scrivere nuove pagine nelle edizioni che seguiranno. Il Presidente Ottavio Maria Capparella, Vito Esposito, il Colonnello Spina e tutti i collaboratori del team hanno infatti dato appuntamento al 2024, augurandosi che la famiglia possa allargarsi con nuovi partecipanti uniti sempre dallo stesso spitito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sport solidale, i proventi del torneo interforze Santa Rosa all'associazione Murialdo Viterbo

ViterboToday è in caricamento