rotate-mobile
QUALITÀ DELLE ACQUE

Mare e laghi, nessuna Bandiera blu per le spiagge viterbesi: ecco dove è vietato fare il bagno

Quattro i punti tra Tarquinia e Montalto di Castro con divieto di balneazione. I dieci migliori litorali del Lazio

Nessuna Bandiera blu per le spiagge del Viterbese. Anche quest'anno il mare di Tarquinia e di Montalto di Castro e i laghi della Tuscia non hanno ottenuto alcun riconoscimento della Fee, l'organizzazione internazionale non governativa Foundation for environmental education.

Spiagge più belle del Lazio

Nel 2024 il Lazio resta a quota dieci per le spiagge più belle d'Italia: Gaeta, Sperlonga, Latina mare, Sabaudia, San Felice Circeo, Fondi, Terracina, Minturno, Anzio e Trevignano Romano. "Una bella notizia per turisti e bagnanti - commenta l'assessora regionale Elena Palazzo -, che va ad aggiungersi agli ottimi dati di Arpa Lazio sulla qualità delle nostre acque e che conferma ancora una volta il Lazio come meta ideale per gli amanti del mare. Con il mio assessorato continuerò a promuovere con il massimo impegno la nostra regione come destinazione turistica di livello in Italia e nel mondo. È il momento di investire le nostre migliori energie su un asset strategico per l'economia del Lazio".

Bandiere blu in Italia 2024

In Italia oltre l'11% delle spiagge mondiali sono state premiate con la Bandiera blu 2024, che associa un'elevata qualità dell'acqua ai servizi migliori servizi per i visitatori. Una certificazione che viene assegnata tenendo conto di 32 criteri ben precisi tra i quali sostenibilità, inclusione, smaltimento dei rifiuti, oltre ovviamente alla bellezza paesaggistica e naturalistica del litorale.

I comuni italiani che hanno ottenuto il riconoscimento sono 236. Le new entry sono: Ortona in Abruzzo, Parghelia in Calabria, Cellole in Campania, Borgio Verezzi e Recco in Liguria, Porto Sant'Elpidio nelle Marche, Lecce, Manduria e Patù in Puglia, Letojanni, Scicli e Taormina in Sicilia, Tenno e Vallelaghi in Trentino Alto Adige. Quattro, invece, i comuni non riconfermati: Ameglia e Taggia in Liguria, Margherita di Savoia in Puglia e Marciana marina in Toscana.

La Regione Lazio, tramite Arma, ha individuato e classificato le acque destinate alla balneazione e dei punti di monitoraggio. 

Mare Montalto di Castro inquinato: dove

A Montalto di Castro acqua "eccellente" a Costa selvaggia, Camping degli amici a Pescia Romana, area del fosso del Tafone, bar Gabbiano e al Tombolo tra le Murelle e il Torraccio. "Buono" il punto intorno al fosso Arrone. "Vietata la balneazione", invece, nel tratto che va dalla tenuta Marchese Guglielmi alla foce del fiume Fiora.

Mare Tarquinia inquinato: dove

A Tarquinia "eccellenti" le aree dal fiume Mignone a punta Sant'Agostino, dalle Saline a 700 metri a sinistra del Mignone, da Riva Blues allo stabilimento ex Cale, fosso dei Giardini, stabilimento Torre del sole, da 2mila metri a 1500 metri a sinistra del fiume Marta, dal campeggio Europing al camping Riva dei Tarquini. "Buona" la qualità dell'acqua nel tratto del deposito barche Camping Tuscia Tirrenica. "Vietata la balneazione" nella zona del poligono militare, alla foce del Marta e a 400 metri a destra dello stesso fiume.

Lago Bolsena e di Vico: inquinato dove

Per il lago di Bolsena "vietata la balneazione" nei porti di Capodimonte, Bolsena e Marta. "Eccellenti", invece, gli altri tre punti di monitoraggio ricadenti nel territorio di Marta, i cinque di Montefiascone, i quattro di Gradoli e Capodimonte e l'unico di Grotte di Castro. Due "eccellenti" anche a San Lorenzo Nuovo, mentre è "buono" il fosso del Ponticello. Uno "buono" pure a Bolsena, intorno all'ex fosso del Cimitero, oggi della Cavallaccia, "eccellenti" gli altri sette.

Per il lago di Vico "eccellenti" tutti i punti prelievi tra Caprarola e Ronciglione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare e laghi, nessuna Bandiera blu per le spiagge viterbesi: ecco dove è vietato fare il bagno

ViterboToday è in caricamento