rotate-mobile
PRINCIPALI EVENTI

Natale a Viterbo: dall'accensione dell'albero alla calza della Befana più lunga del mondo, a Capodanno concerti in più piazze

L'amministrazione Frontini presenta il calendario degli eventi dedicati alle festività: "Coinvolto tutto il centro e gli ex comuni"

"Per il Natale viterbese abbiamo preparato un programma richissimo, non c'è un giorno senza eventi". La sindaca Chiara Frontini presenta il cartellone degli appuntamenti dedicati alle festività. "Abbraccerà tutto il centro storico e gli ex comuni - spiega la prima cittadina -. Non più solo San Pellegrino ma, facendo uno sforzo davvero importante, facciamo entrare il Natale in una strategia complessiva di rilancio del centro". Accanto a Frontini, tra gli altri, l'assessore Alfonso Antoniozzi, il presidente del Sodalizio dei facchini di santa Rosa Massimo Mecarini e Francesco Monzillo della Camera di commercio.

Accensione dell'albero

"L'8 dicembre - annuncia Frontini - alle 18 l'accensione dell'albero in piazza del Comune". Accompagnato, come evidenzia l'assessore Antoniozzi, dalla banda musicale.

Vetrine in mostra

"I negozi sfitti e anche sporchi verranno coperti con le immagini della città che era: rivivremo, su circa 60 attività, il passato di vie e piazze e del centro storico lungo il quale correrà la narrazione. Una mappa per orientarsi sarà posizionata in piazza delle Erbe. È un passo in avanti verso il decoro".

Non chiamatela notte bianca

"Il 17 dicembre, ossia il sabato del fine settimana prima di Natale, Non chiamatela notte bianca con le attività commerciali aperte la sera per incentivare lo shopping natalizio. L'iniziativa fa il seguito a quella di luglio che è stata un successo".

Musiche natalizie e luminarie in centro

"Grazie alla filodiffusione - spiega Frontini - puntiamo a dare la sensazione di un centro commerciale diffuso all'aria aperta. Musiche natalizie accompagneranno da piazza del Comune al corso al Sacrario a San Pellegrino e piazza Fontana Grande. Per le luminarie, invece, non abbiamo chiesto il contributo di alcuna attività come invece è accaduto in passato". Sulle luminare l'assessore Antoniozzi aggiunge: "A piazza San Lorenzo è prevista una installazione a terra che è in arrivo, abbiamo dovuto posticiparla per la cerimonia di insediamento del nuovo vescovo".

Farm food & family

"Al Sacrario - dice Frontini - prodotti tipici locali e a km 0 grazie a Camera di commercio e Tuscia in bio". Monzillo della Camera di commercio sottolinea che è una "occasione per valorizzare il lavoro e i prodotti gastronomici della nostra provincia". Contributo al Natale anche da parte dell'ente. "La sede di via Fratelli Rosselli sarà illuminata con un video mapping e ci sarà la filodiffusione. In piazza del Teatro, invece, "sorgerà" un bosco boreale".

Natale a San Faustino

"Anche San Faustino avrà il suo Natale. Luminarie in piazza e varie iniziative in un quartiere lasciato a se stesso, emblema di degrado e insicurezza urbana".

Natale del minifacchino

"L'obiettivo - spiega Frontini - è dare ai minifacchini situazioni di incontro che vadano oltre le giornate di Santa Rosa per ribadire ancora di più loro identità e amore verso la patrona". L'appuntamento è per il 18 dicembre con una commedia al teatro dell'Unione. "Sarà l'occasione - aggiunge il presidente del Sodalizio Mecarini - per celebrare i nove anni di riconoscimento Unesco del trasporto della macchina. Sarà l'inizio di una serie di festeggiamenti che avranno apice il 4 dicembre 2023 con il decimo anniversario di questo prestigioso riconoscimento che fino a ora è stato però poco valorizzato. Il prossimo anno sarà anche il 45esimo della fondazione del Sodalizio. Il 20 e 22 dicembre, inoltre, è previsto anche un incontro in videoconferenza con i rappresentati dei patrimoni immateriali Unesco d'Italia".

Tanti eventi fino a Capodanno ed Epifania

In cartellone anche spettacoli al teatro dell'Unione, la Notte delle candele a Pianoscarano, presepe vivente a San Faustino e presepe di luci a Grotte Santo Stefano. Il concerto di Natale dei Neri per caso, la Corsa dei Babbi Natale, la Calza della befana più lunga del mondo e la Befana del 115. A Capodanno niente concertone ma proposte musicali in diverse piazze del centro di Viterbo. L'11 dicembre, invece, pranzo di solidarietà. "Sarà - annuncia l'assessora Patrizia Notaristefano - un momento di gioia e calore umano con chi vive in difficoltà, disabili e case famiglia. Sarà presente anche il nuovo vescovo Orazio Francesco".

Navette

"Tutti i fine settimana e nei giorni di festa delle navette collegheranno la periferia con il centro storico: partiranno dal parcheggio vicino a Globo, dalle Pietrare e anche da Santa Barbara".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale a Viterbo: dall'accensione dell'albero alla calza della Befana più lunga del mondo, a Capodanno concerti in più piazze

ViterboToday è in caricamento