rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Attualità

Parkinson, 1700 viterbesi combattono contro la seconda malattia neurodegenerativa più comune nel mondo

Sabato è la Giornata nazionale Parkinson e a Viterbo è stato organizzato un evento per "costruire" un atteggiamento diverso nell'affrontare la malattia

L’associazione Parkinson Viterbo – Aps, in occasione della Giornata nazionale Parkinson 2022, che quest’anno si celebra sabato 26 novembre, ha organizzato l’evento “Cantiere Parkinson” in collaborazione con la Asl di Viterbo, dipartimento di neuroscienze e organi di senso, fondazione Limpe e con il patrocinio del comune di Viterbo e degli ordini dei medici e dei farmacisti della provincia di Viterbo.

La manifestazione si svilupperà su tre giorni, da venerdì 25 a domenica 27 novembre, con info point, incontri con professionisti del settore e varie attività ludiche nello spazio pensilina dell’ufficio turistico di Viterbo, in piazza Martiri di Ungheria.

La malattia di Parkinson con oltre 6 milioni di pazienti è la seconda malattia neurodegenerativa più comune nel mondo, dopo l’Alzheimer. In Italia si hanno circa 250mila parkinsoniani, mentre nella sola provincia di Viterbo si raggiungono i 1700 casi. Il Parkinson è una sindrome motoria caratterizzata da lentezza, tremore a riposo e rigidità, cambiamenti della postura e della deambulazione. È accompagnata da senso di spossatezza e affaticamento e da alcuni sintomi non motori come la variazione dell’umore e i disturbi del sonno.

“La comprensione di questa malattia ha fatto grandi passi avanti – commenta il presidente dell’associazione Parkinson Viterbo, Paolo Paganucci -, le cause però rimangono ancora sconosciute e non esistono terapie preventive o risolutive: la malattia al momento non si può sconfiggere, ma se ne possono ridurre i sintomi. Per far questo, oltre ai supporti farmacologici, fisioterapici e in alcuni casi anche chirurgici, è importante l’atteggiamento personale nell’affrontare il Parkinson, sia al momento della diagnosi che durante la convivenza con esso. Ecco perché l’evento è stato titolato ‘Cantiere Parkinson’: perché occorre costantemente ‘costruire’ un atteggiamento diverso nell’affrontare la malattia. Cercare di mantenere la stessa tipologia di vita e di interessi, continuare a coltivare degli hobby o crearseli di nuovi, fare attività fisica, pensare positivo. L’associazione Parkinson Viterbo – aps è nata proprio con questo scopo: migliorare la qualità della vita delle persone affette da Parkinson e dei loro familiari tramite la condivisione di esperienze personali, la consulenza e l’informazione, i consigli medici e l’aiuto psicologico e le attività riabilitative di tipo ricreativo”.

“In occasione della giornata nazionale – aggiunge il direttore generale facente funzioni della Asl di Viterbo, Antonella Proietti – rinnoviamo con convinzione la collaborazione efficace che lega la nostra azienda con l’associazione Parkinson di Viterbo. In particolare, nel corso della giornata di sabato 26 novembre, proprio all’info point i nostri professionisti incontreranno la popolazione per informare e orientare i cittadini assistiti circa i percorsi attivati, i servizi erogati e anche per aggiornarli circa le innovazioni tecniche, tecnologiche e di ricerca metodologica e clinica sulla terapia chirurgica della malattia di Parkinson e dei disturbi del movimento che da tempo vengono applicate a Belcolle. Penso alla recente e importante innovazione tecnologica rappresentata dalla possibilità di introdurre una tecnica di pianificazione pre-chirurgica di ricostruzione dei fasci nervosi con capacità potenziate che sfruttano il principio matematico probabilistico Csd (constrained spherical deconvolution). Questa acquisizione consente di identificare i fasci nervosi quale target di stimolazione e di proporre quindi una stimolazione di tipo connettomico. Sono risultati importanti che ci consentono di poter offrire ai cittadini parkinsoniani della nostra provincia, ma anche ai cittadini di tutta l’area del Lazio Nord, una presa in carico di alto livello”.

“Un intero fine settimana dedicato a incontri, confronti, informazione, condivisione di esperienze – conclude la sindaca di Viterbo, Chiara Frontini -. Un evento, in concomitanza con la Giornata nazionale Parkinson 2022, per saperne di più su questa, purtroppo, diffusissima patologia. In un cantiere si lavora, si costruisce, si gettano basi per costruire qualcosa di solido. Sono certa che questo appuntamento, Cantiere Parkinson, promosso dall'associazione Parkinson Viterbo – Aps con la collaborazione della fondazione Limpe, della Asl di Viterbo e dei professionisti del settore, saprà essere di supporto a malati e familiari per una maggiore conoscenza e consapevolezza della malattia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parkinson, 1700 viterbesi combattono contro la seconda malattia neurodegenerativa più comune nel mondo

ViterboToday è in caricamento