rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
GIALLO IN COMUNE

Il piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche del Comune è finito ad Enna: “Forse serve per il ponte sullo stretto”

L’assessore Emanuele Aronne rivela un retroscena incredibile sul piano d’abbattimento delle barriere architettoniche

Ha del surreale quanto denunciato stamani in II Commissione da Emanuele Aronne, assessore all’Urbanistica della giunta Frontini. Il piano comunale per l’abbattimento delle barriere architettoniche sarebbe sparito dagli uffici del capoluogo per finire, incredibilmente, ad Enna, in Sicilia. Come ci sia finito è un autentico mistero, tanto che lo stesso Aronne ironizza: “Forse servirà per il ponte sullo stretto”.

Scherzi a parte, è preoccupante che un documento così importante sia finito a quasi mille chilometri di distanza nell’entroterra siciliano. È di questo avviso anche lo stesso assessore, che infatti ha scritto al Comune dell’entroterra siciliano per avere chiarimenti. “La storia è questa - spiega Aronne -, il piano di abbattimento è scomparso dagli uffici e, stando a quanto mi è stato riferito da un ex sindaco, una delle quattro copie è finita ad Enna per non so quale strana ragione”. Dall’isola deve ancora arrivare una risposta, anche se c’è la concreta possibilità che le carte siano andate perdute per sempre. Nemmeno chi ha redatto il piano, tale Luca Sterpa, possiede una copia, tantomeno l’originale. 

E dunque, l’amministrazione Frontini, ora che si è insediata da quasi un anno, si trova senza un documento di fondamentale importanza anche in ottica dei finanziamenti europei, nazionali e regionali, che inseriscono proprio l’abbattimento delle barriere architettoniche tra i requisiti necessari all’accoglimento dei progetti e all’erogazione dei fondi. “Stiamo cercando di capire come gestire questa situazione - ha concluso Aronne - ma, quasi certamente, dovremo imbastire la redazione di uno nuovo piano. Anche perchè, oggi, il concetto di barriere è diverso, dato che sono subentrate quelle sensoriali e cognitive”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche del Comune è finito ad Enna: “Forse serve per il ponte sullo stretto”

ViterboToday è in caricamento