rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
OGNISSANTI / Centro Storico

Ponte di Ognissanti, albergatori delusi: "Pochi stranieri, solo turismo mordi e fuggi". Sorridono bar e ristoranti

Non entusiasmano le presenze in città tra il 31 ottobre e il 2 novembre. Ora si punta tutto sul Natale

Questo ponte di Halloween non è andato come ci si aspettava. Non c’è stato, infatti, un exploit di turisti. Nè stranieri né tantomeno italiani. Gli albergatori viterbesi sono rimasti delusi, con solo bar e ristoranti ad esultare per gli incassi.

Secondo i dati di Federalberghi, in occasione di Ognissanti sarebbe stato occupato appena il 60% dei posti letto. Un calo non inferiore al 15%. Insomma, di poco sopra la sufficienza. Per i gestori di B&B, hotel, appartamenti e agriturismi, a giocare un ruolo fondamentale sono stati tre fattori: il meteo, il fatto che fosse infrasettimanale e il periodo di crisi non ancora superato. Difatti, il turismo che ha interessato la città per la maggiore era quello del mordi-e-fuggi di cui tanto si sente parlare di questi tempi. Persone, famiglie o coppie che risiedono in località relativamente vicine a Viterbo e decidono di passare nella Tuscia per una visita che può durare al massimo mezza giornata. Agli albergatori questo turismo non piace perché, chiaramente, la loro categoria è penalizzata, visto che i visitatori non si fermano a dormire nelle strutture ricettive. 

Tutto sommato, questo fenomeno porta benefici a ristoranti e bar. Tra il 31 e il 2 novembre, infatti, c’è stato il pienone nei locali del centro storico. Sia per quanto riguarda i pranzi che le cene. La sera di Halloween, in particolare, è stata segnata da ottimi incassi nonostante, oltre alla Notte di Mezzo, non vi fossero altri eventi di rilievo. Segno che la città, comunque, resta attrattiva per il food&beverage.

E adesso, a bocce ferme, ci si prepara al Natale. Nella speranza che, per alberghi e B&B, le cose vadano meglio. Il primo test sarà l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata, quando Viterbo - il centro storico soprattutto - sarà vestita a festa per le festività natalizie con addobbi, luminarie e il Christmas Village a San Pellegrino. In attesa ovviamente di conoscere anche il cartellone degli eventi in vista di Capodanno, da sempre punto debole per il settore dell’accoglienza della Vetus Urbs. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Ognissanti, albergatori delusi: "Pochi stranieri, solo turismo mordi e fuggi". Sorridono bar e ristoranti

ViterboToday è in caricamento