Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità

Lavoratori di Mondo Convenienza in sciopero da 100 giorni: "Turni da 14 ore al giorno, niente sicurezza e stipendi da fame"

Sabato mattina presidio davanti al negozio di Viterbo sulla Cassia nord

Montatori e autisti di Mondo Convenienza in agitazione. Lo sciopero, che ormai prosegue a oltranza da più di 100 giorni, è partito il 30 maggio scorso da Firenze e si è diffuso lungo la filiera a Roma, Bologna e Torino.

Tuscia in lotta, Si Cobas, Comitato di lotta Viterbo e Confederazione Cobas denunciano: "Per anni hanno lavorato con turni dalle 10 alle 14 ore per 6 giorni la settimana, senza straordinari pagati e salari da fame, trasportando mobili sulla schiena anche per nove piani di scale senza nessun tipo di dispositivo per il sollevamento dei pesi e la sicurezza. Si tratta di facchini, montatori e autisti a cui vengono riconosciute le paghe del contratto nazionale pulizie: 1180 euro lordi al mese, 6,80 euro lordi l’ora. Una cosa indegna di un paese civile".

"L’azienda - proseguono le quattro sigle - rifiuta l’installazione di un marcatempo per controllare e retribuire le ore di lavoro effettive. Le società in appalto si sono riscritte le regole del gioco da sole con i regolamenti aziendali: niente malattie pagate, meno ferie, meno diritti e tutele".

Per il 20 ottobre è previsto lo sciopero generale. Sabato prossimo 16 settembre, invece, dalle 10 presidio davanti al negozio Mondo Convenienza di Viterbo, in strada Cassia nord.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori di Mondo Convenienza in sciopero da 100 giorni: "Turni da 14 ore al giorno, niente sicurezza e stipendi da fame"
ViterboToday è in caricamento