rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
DA PALAZZO

Il Comune fa fuori il prof della Sapienza dalla commissione urbanistica: “Assenze ingiustificate”

L’esperto di urbanistica fatto fuori… dalla commissione urbanistica. Ora Palazzo dei Priori cerca un nuovo membro tra gli architetti

L’urbanistica resta un tema cardine del dibattito in questi giorni, con l’amministrazione Frontini che si prepara a mettere mano a dei provvedimenti molto importanti come il piano della mobilità sostenibile, il piano di recupero del centro storico e quello del traffico, che arriverà entro la fine del mandato. L’assessore Emanuele Aronne sta lavorando alacremente in questi giorni, domeniche incluse, per studiare e redigere nuovi progetti che possano coincidere con l’impronta che la giunta vuole dare alla città. Tuttavia, la commissione urbanistica comunale, nonostante le tante novità alla finestra, ha perso un elemento portante.  

La commissione urbanistica comunale è una sorta di consiglio dei saggi, competente ad esprimersi in merito agli strumenti urbanistici, sia generali che particolareggiati, di iniziativa pubblica o privata, nonché in tutti i casi in cui le norme tecniche di attuazione prevedano il parere espresso della della commissione. È composta da sette membri, tra cui è compreso il dirigente del settore VII, con funzioni di presidente. Quella di Viterbo è composta da professionisti molto conosciuti in città: Maurizio Francesco Errigo, Simona Manzotti, Maurizio Fociani, Giancarlo Bruti, Vittorio Stocchi e Massimiliano Paladino. Architetti, geometri, geologi. Praticamente il meglio che il capoluogo potesse offrire quanto a competenze. Ma le voci parlano di un leggero depotenziamento della commissione, non più coinvolta in alcune delle recenti decisioni assunte dall’amministrazioni. E così, evidentemente, qualcuno dei componenti deve aver perso interesse a partecipare.

In una determina del Comune, difatti, si rende noto: “L’architetto Maurizio Francesco è risultato assente, senza giustificata motivazione, per 3 sedute consecutive della Commissione Urbanistica, nelle date del 30/05/2023, 20/06/2023 e 08/08/2023, come risulta dai verbali agli atti d’uffici”. Pertanto, il dirigente Stefano Peruzzi ha comunicato “la decadenza dell’architetto Errigo dall’incarico di componente della Commissione Urbanistica comunale”.

Errigo, professore alla Sapienza, più volte è intervenuto sui temi d’attualità che riguardavano l’urbanistica e, in alcuni casi, si era scontrato con la visione dell’amministrazione Frontini. Peraltro, l’ateneo per cui lavora sarà protagonista del piano di recupero del centro storico e, in passato, gli studenti del suo corso avevano più volte elaborato studi e progetti sulla città, in particolare sul centro storico. Le diverse vedute di Errigo sulla monetizzazione degli standard, sulla pista ciclabile e sui parcheggi, evidentemente, devono aver portato ad un calo d’interesse. Oppure, semplicemente, le assenze dipendono da  motivi lavorativi. Fatto sta che non prenderà più parte ai lavori della commissione e, adesso, Palazzo dei Priori dovrà trovare il suo sostituto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune fa fuori il prof della Sapienza dalla commissione urbanistica: “Assenze ingiustificate”

ViterboToday è in caricamento