rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Attualità

Arrivano 400mila euro, una parte rivoluzionerà Bagnaia: dalla pedonalizzazione di vie e piazze all'installazione di telecamere

Contributi della Regione per quattro progetti nell'ambito del programma "Reti di imprese" tra attività economiche: via libera del Comune all'accertamento del finanziamento

Il Comune di Viterbo ha dato il via libera all'accertamento del finanziamento da 400mila euro erogato dalla Regione Lazio per l'attuazione del programma "Reti di imprese" tra attività economiche. Si tratta di quattro progetti, ognuno dei quali riceverà 100mila euro, delle associazioni di categoria: "Bagnaia on", "Viterbo capitale medievale", "Enjoy Viterbo +" e "Lazio Faber Experience". 

Con "Bagnaia on", gestito da Confcommercio, la frazione del capoluogo subirà una rivoluzione. L'obiettivo è potenziare la competitività e la produttività delle attività presenti su Bagnaia, partendo dal riavvicinamento del polo turistico di villa Lante con il tessuto commerciale del borgo. Sono 38 le imprese aderenti, di diversi settore: dai servizi all'alimentare passando per la ristorazione e l'abbigliamento. Ci sarà anche Bagnaia cinema, con la proiezione d'immagini in luoghi specifici del borgo. Poi l'installazione di telecamere e di colonnine per la ricarica delle auto elettriche, la sistemazione della pavimentazione lungo viale Fiume, la pedonalizzazione di viale Fiume, via Barozzi e piazza XX settembre. Oltre alla Notte rosa, con shopping in orari prolungati e animazioni.

"Viterbo capitale medievale", sotto la responsabilità di Cna, si occuperà di eventi e del nuovo, innovativo, arredo urbano in alcune zone del centro storico del capoluogo. 

"Enjoy Viterbo +", organizzato da Confesercenti, riguarda le imprese. Un progetto di filiera che coinvolgerà tutto il territorio comunale e tutti i settori, in particolare quelli del turismo e del commercio.

"Lazio Faber Experience", sempre a marchio Cna, si svolgerà in diverse parti della provincia. Quarantacinque imprese protagoniste, dalla montagna al litorale, assieme a una parte di Civitavecchia e Roma nord. L'intento è valorizzare il territorio attraverso l'esposizione e la pubblicità dei prodotti locali, dell'artigianato e dell'arte che da secoli raccontano la Tuscia. Saranno organizzati eventi incentrati su dei materiali tradizionali viterbesi come il legno, il tessuto e le ceramiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano 400mila euro, una parte rivoluzionerà Bagnaia: dalla pedonalizzazione di vie e piazze all'installazione di telecamere

ViterboToday è in caricamento