rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
NUOVO STRAPPO

Quattro consigli straordinari al prezzo di uno, l’opposizione non ci sta e annuncia battaglia

La presidente Letizia Chiatti unifica le richieste della minoranza in un unico consiglio: Pd e FdI infuriati

Quattro consigli al prezzo di uno, la maggioranza applica la nassa all’opposizione che va su tutte le furie. Il presidente del Consiglio Letizia Chiatti, infatti, ha deciso di unificare le quattro richieste di assise straordinaria presentate dalla minoranza in un’unica - e, viene da dire, anche lunghissima - seduta. Fratelli d’Italia e Partito democratico non l’hanno presa bene e, per stamani, i meloniani hanno convocato una conferenza stampa. 

Un consiglio straordinario, come dice il nome stesso, è un’assemblea che viene convocata per far discutere l’aula di un argomento in particolare. All’ultimo richiesto, quello sull’alienazione del patrimonio comunale, Viterbo2020 e IoApro Rinascimento non si sono presentati, mandando deserta la seduta tra le proteste. Per ripicca, FdI, Pd e Lega hanno annunciato di voler richiedere più di un consiglio straordinario, per rallentare la maggioranza e costringerla a dover discutere. Inteso il piano, la maggioranza Frontini ha deciso di rispondere per i toni, raggruppando tutte e quattro le richieste.

La nassa, nome di una trappola per pesci, consiste proprio in questo. Una ritorsione? Non proprio. Più uno sgambetto, un dispetto volto a ridurre il margine di dialogo delle opposizioni. Infatti, domani 6 dicembre, si dovrà discutere di quattro “argomentoni”: rincari energertici, Pnrr, appalto rifiuti e piano d’alienazione. Come prevedibile, i tempi destinati agli interventi dovranno essere contingentati al massimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro consigli straordinari al prezzo di uno, l’opposizione non ci sta e annuncia battaglia

ViterboToday è in caricamento