FONDI IN ARRIVO

Giubileo, nove milioni e mezzo di euro per quattro progetti: ecco quali sono

Alla Città dei Papi un bel tesoretto da investire in vista del Giubileo: come cambia la città

“Non era possibile che la Cittá dei Papi non fosse coinvolta negli investimenti relativi al Giubileo 2025”, disse qualche mese fa il deputato viterbese di FdI Mauro Rotelli. E così infatti è stato: per Viterbo saranno stanziati 9 milioni e mezzo di euro volti a finanziare quattro interventi destinati a cambiare il volto della città. Stamani, in Comune, l’Onorevole meloniano e il sindaco Chiara Frontini hanno spiegato come è stato possibile ottenere questi fondi e quali sono le prospettive di utilizzo e le tempistiche. 

Come detto, gli interventi saranno quattro e permetteranno, secondo Frontini, di “cucire gli strappi, completare opere già finanziate in parte col Pnrr e terminare i puzzle urbani sparsi sul territorio”. “Si tratta di strategiche, puntuali, pratici e realizzabili - ha detto invece Rotelli -. La cabina di regia del giubileo è presieduta sindaco di Roma, noi abbiamo lavorato spalla a spalla con l’amministrazione, sia maggioranza che opposizione. Viterbo merita di stare al centro dell’attenzione politica e amministrativa di questa regione e dello Stato”. 

Conferenza giubileo 2025-2

C’è anche un ragionamento fatto per individuare gli interventi: “Avevamo dei range da rispettare - ha spiegato Frontini - ossia che si trattasse di progetti di media grandezza e collegati al tema del Giubileo. Questi fondi vanno ad aggiungersi ai 66 milioni del Pnrr e ai 17 del Fesr.  Noi pensato come se non fossero divisi questi fondi ma uniti, dunque li abbiamo messi a sistema”. 

Nel dettaglio, i progetti finanziati con i 9 milioni del Giubileo sono il completamento del recupero delle Scuderie Sallupara (2,5 mln), l’ultimazione della pensilina del Sacrario (1,5 mln), il restauro della chiesa di Sant’Orsola (1,5 mln) e, infine, un’opera importante dal punto di vista della viabilità: la realizzazione del collegamento tra Santa Barbara e il Semianello (4 mln). 

“Si tratta di un altro passo importantissimo per Viterbo - ha dichiarato Frontini - ma non saremo soddisfatti finché non avremo terminato i lavori. È un bel risultato per la città perché, quattro mesi fa, di tutto questo non esisteva niente. Credo si sia fatto un ottimo lavoro di squadra per il territorio con Mauro (Rotelli, ndr). In questi casi serve chi fa da ponte per ottenere gli investimenti e chi li finalizza, il tutto senza lasciare tronconi in giro ma per chiudere dei processi e regalare spazi della città, che solo così può cambiare”. D’accordo con la prima cittadina l’assessore all’Urbanistica Emanuele Aronne, che ha chiosato: “Non credo succederà mai piu che Viterbo prenda 100 milioni di euro da investire in opere pubbliche. L’obiettivo è stare concentrati sul pezzo e metterli a terra perché, se ci riusciremo, avremo ridisegnato la città e sarà merito di tutti quelli che hanno pensato alla bene comune e non al proprio orticello”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubileo, nove milioni e mezzo di euro per quattro progetti: ecco quali sono
ViterboToday è in caricamento