rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità

Roma-Viterbo: primo nuovo treno da gennaio, fine lavori di ammodernamento nel 2028

Il Comitato pendolari della Roma nord ha incontrato Ansfisa, l'agenzia nazionale che si occupa anche della sicurezza delle ferrovie

"Il primo nuovo treno della Roma - Viterbo arriverà da gennaio, mentre la fine dei lavori sull'infrastruttura è prevista per il 2028". È quanto emerso dall'incontro tra il Comitato pendolari della Roma nord e Ansfisa, l'agenzia nazionale che si occupa anche della sicurezza delle ferrovie. Al centro l'arrivo dei nuovi treni e i loro tempi di fornitura e di autorizzazione, i lavori di ammodernamento della linea e il suo attuale stato di sicurezza.

Per quanto riguarda l'intervento di ammodernamento, al via tra due anni, "la fine dei lavori sull'infrastruttura - riporta il Comitato - è prevista per luglio 2028. Dopo il 2028, ipotizzando che l'infrastruttura sia a posto secondo adeguati standard di sicurezza, si passerà al sistema Rtms, che sarà quello definitivo per il controllo del traffico in linea".

I lavori prevedono anche l'arrivo di nuovi treni. "Ansfisa - riporta il Comitato - ha detto di essere stata informata dal Gestore del servizio (Cotral, ndr) che il primo treno, il prototipo, arriverà da gennaio 2024. Ma occorreranno alcuni mesi (4+1) per le procedure di autorizzazione e almeno altri due per le prove tecniche di omologazione e altri passaggi".

"In pratica - commenta il Comitato - per l'immissione in servizio passeggeri si possono stimare circa 12 mesi dall'arrivo del treno. Gli altri seguiranno a distanza di qualche mese l'uno dall'altro. Ansfisa ha precisato che i treni della Roma - Viterbo, quanto agli impianti di sicurezza e di colloquio col sistema di gestione del traffico sulla linea, saranno dotati inizialmente del sistema train stop in via transitoria".

I nuovi treni, inoltre, saranno a quattro vagoni. "Mentre - evidenzia il Comitato - la vecchia stazione capolinea di Flaminio ha banchine lunghe solo per tre vagoni. La risposta è stata che ci deve pensare il gestore del servizio, precisando che dovrà attivarsi per tempo per poter far transitare i nuovi treni in sicurezza nella stazione attuale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Viterbo: primo nuovo treno da gennaio, fine lavori di ammodernamento nel 2028

ViterboToday è in caricamento