rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
LA RIFLESSIONE

San Pellegrino in Fiore ha chiuso con il botto, "ma è stata l'edizione meno instagrammata di sempre"

L'amministrazione comunale si dice soddisfatta dei risultati: tanti turisti e ristoranti sold out. Ma c'è chi sprona a fare di più per le prossime edizioni, come il produttore Carlo Cozzi

Nonostante la pioggia, alla fine San Pellegrino in Fiore ha fatto registrare il tutto esaurito per domenica scorsa, 5 maggio, ultimo giorno prima della chiusura della festa. Dopo che il meteo avverso ha tormentato il cartellone della manifestazione, era tanta la voglia di viterbesi e turisti di regalarsi un finale con il botto. E così è stato, come testimoniano gli afflussi in centro storico: ristoranti sold out, parcheggi al gran completo e ottimi risultati per i negozi aperti.

Una giornata di chiusura che ha in qualche modo coronato la 34esima edizione di San Pellegrino in Fiore. Tuttavia, c'è chi muove una critica costruttiva in vista del futuro. Carlo Cozzi, produttore televisivo con alle spalle una carriera trentennale, ha fatto una disamina: "San Pellegrino in Fiore 2024 la miglior edizione di sempre? Vi dico che non è percepita cosí dal mainstream. Volete sapere perché? Fate un semplice "salto" nelle bacheche dei viterbesi: quanti selfie con alle spalle le installazioni? Quasi zero. E sapete perchè? Non è stata calcolata l'altezza delle piante, troppo alte. Le foto sono solo delle chiazze verde scuro data anche l'assenza dei fiori che danno colore. Le foto che si vedono sono le stesse e chi le ha fatte si è dovuto mettere su un trespolo, un gradino, o andare sui tetti o i balconi. Rimarrá l'edizione più uggiosa di sempre e la meno instagrammata. E ricordate quanto sono importanti i social". 

Una critica senz'altro costruttiva in vista delle prossime edizioni, per le quali sarà sicuramente fatto tesoro di quanto accaduto quest'anno. Nel bene e nel male.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pellegrino in Fiore ha chiuso con il botto, "ma è stata l'edizione meno instagrammata di sempre"

ViterboToday è in caricamento