rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
VIABILITÀ / Viterbo Nord / Strada Cassia Nord

Rotatoria non rotatoria, partita la sperimentazione a San Lazzaro: come è andata | FOTO

Posizionate le transenne nella rotonda davanti al cimitero che cambia la viabilità sulla Cassia nord

Rotatoria non rotatoria, partita la sperimentazione a San Lazzaro. Ieri, lunedì 3 giugno, nella rotonda davanti al cimitero, sulla Cassia nord, sono comparse le transenne. Chi proviene da Villanova è obbligato a svoltare verso nord, ovvero in direzione Cassia-Montefiascone. Chi proviene dalla Cassia-Montefiascone, invece, può girare verso destra o proseguire dritto ma non può dirigersi verso Villanova: per raggiungere il quartiere deve proseguire per poi rientrare.

Come è andata

Stando a quanto registrato sul posto e rilevato in diversi orari della giornata anche tramite le mappe di Google che segnalano l'andamento del traffico in tempo reale, non si sono verificate particolari criticità. Soprattutto quelle ben note agli automobilisti viterbesi fino al giorno prima, ossia code e blocchi alla circolazione. Nulla da rilevare, anche agli svincoli vicini: vale a dire le rotatorie davanti all'Ipercoop e tra i vigili del fuoco e il centro commerciale Città dei papi, così come all'incrocio Garbini - Villanova - Crispini e allo svincolo per il Poggino dalla Cassia nord.

GALLERY | Sperimentazione rotatoria San Lazzaro

Un mese di sperimentazione

Ovviamente si tratta di una rilevazione "alla buona", circoscritta al primo giorno di sperimentazione. Per capire l'impatto che le modifiche hanno sul traffico vanno necessariamente fatte osservazioni costanti e a lungo raggio, che coprono l'intero arco della giornata e più giorni. Il Comune stesso, che ha avviato la sperimentazione nell'ambito degli studi per il Piano urbano della mobilità sostenibile, si è preso un mese di tempo per valutare l'impatto che la modifiche hanno sulla viabilità, anche con il posizionamento di sensori. L'assessore alla Qualità degli spazi urbani Emanuele Aronne alla vigilia si è già sbilanciato: "Sono abbastanza convinto che il traffico in entrata e in uscita verrà agevolato".

Favorevoli

Sulla stessa scia dell'amministrazione Giovanni Faperdue, "l'uomo con il cartello" che per 214 giorni ha protestato alla rotatoria. "Tutti gli automobilisti erano d'accordo con me sulla necessità di modificare quel "nodo scorsoio" nel traffico cittadino. Adesso che l'amministrazione comunale ha annunciato le modifiche provvisorie alla viabilità, per la rilevazione dei dati del traffico, che è il primo passo utile e necessario per lo studio delle modifiche da apportare, per renderla scorrevole e moderna, ecco una levata di scudi che mi lascia perplesso. È pur vero che la nuova viabilità comporterà qualche sacrificio ma tutti i cittadini dovrebbero accettarlo pensando ai benefici che porterà al traffico di tutti i giorni una rotonda modificata e resa scorrevole. Ricordo a tutti che quella rotonda è stata realizzata in modo sbagliato, senza studi accurati che ne avrebbero scoraggiato la costruzione".

Modifiche viabilità rotatoria di San Lazzaro

Scettici

Dalla parte degli scettici c'è la consigliera comunale di Fratelli d'Italia, Laura Allegrini. "Nonostante sia apprezzabile l'idea di trovare una soluzione al problema del traffico alla rotonda del cimitero, la soluzione che si profila con la sperimentazione individuata dal Comune sembra aggravare il problema e non risolverlo. La mancata svolta a sinistra in ingresso verso Villanova penalizzerà le attività commerciali presenti e costringerà i residenti ad arrivare fino a via della Palazzina per raggiungere casa. Da tanto tempo si parla di canalizzare il traffico del quadrante nord della città in ingresso sulla Cassia e in uscita su via Garbini, via dell'Industria e il suo prolungamento dal Poggino fino alla zona ex Oasi previsto nel Pnrr. Attualmente queste condizioni non ci sono perché non c'è il prolungamento e quindi questa soluzione "ibrida" peggiorerà la viabilità. La soluzione prospettata riverserà tutto il traffico nella rotonda successiva (Ipercoop) con problemi ancora più gravi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotatoria non rotatoria, partita la sperimentazione a San Lazzaro: come è andata | FOTO

ViterboToday è in caricamento