rotate-mobile
Attualità

Gli alunni di Buratti e Orioli a "Scuola di cinema" con lo sceneggiatore del Commissario Montalbano

L'incontro con Francesco Bruni promosso dal Tuscia film fest

Francesco Bruni è stato ospite della prima tappa del progetto “A scuola di cinema 2022/23”, promosso dal Tuscia film fest, che coinvolgerà fino al prossimo maggio gli studenti del liceo classico e linguistico “Mariano Buratti” e del liceo artistico “Francesco Orioli” di Viterbo.

Il regista (Scialla!, Tutto quello che vuoi) e sceneggiatore (Il commissario Montalbano, Ovosodo, Ferie d’agosto, La prima cosa bella, Il capitale umano) ha concluso con una masterclass, lunedì 5 dicembre nell’area incontri dello Spazio attivo Lazio innova di Viterbo, la prima fase dell’iniziativa promossa nell’ambito del piano nazionale di educazione all’immagine per le scuole del ministero dell’Istruzione e del ministero della Cultura.

L’incontro ha avuto luogo al termine di un workshop di tre giorni dedicato alla sceneggiatura e curato da Armando Maria Trotta che ha inaugurato un percorso didattico che accompagnerà gli studenti delle due scuole viterbesi per tutto l’anno scolastico.

Francesco Bruni incontra gli studenti di Buratti e Orioli

Dopo la prima fase dedicata alla sceneggiatura, “Un film lungo un anno” (questo il titolo dell’iniziativa) proseguirà a gennaio, febbraio e marzo con altri tre workshop e masterclass dedicati a regia, scenografia e fotografia e suono che saranno curati da giovani professionisti: il regista Ado Hasanovic (supervisore del progetto), lo staff di Studio Anonimo, Leonardo Kurtz e Livio Paulet.

Nelle masterclass, dopo Francesco Bruni saranno coinvolti tra gli altri il regista Daniele Luchetti e lo scenografo Massimiliano Sturiale, vincitore del David di Donatello 2022 per il film Freaks Out, girato anche nella Tuscia tra piazza San Lorenzo a Viterbo e la Faggeta di Soriano nel Cimino.

Nel corso dell’anno saranno previsti anche incontri speciali con addetti ai lavori e una visita didattica al Centro sperimentale di cinematografia - Cineteca nazionale di Roma mentre grazie alla collaborazione con il Dafne dell’università della Tuscia ogni tappa del progetto sarà caratterizzata dalla presenza di moduli didattici dedicati a tematiche green e inaugurati lunedì 5 dicembre da Danilo Monarca, direttore del dipartimento.

A scuola di cinema 2022/23: un film lungo un anno terminerà a maggio quando gli studenti coinvolti saranno chiamati a concludere il lavoro svolto con la realizzazione di un cortometraggio che sarà presentato nel corso di una delle serate della ventesima edizione del Tuscia film fest, in programma nel luglio 2023 a Viterbo, e inviato ai maggiori festival di settore italiani e internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alunni di Buratti e Orioli a "Scuola di cinema" con lo sceneggiatore del Commissario Montalbano

ViterboToday è in caricamento