Domenica, 14 Luglio 2024
ARCHEOLOGIA / Fabrica di Roma

Faleri Novi, riportata alla luce nell'antica città una testa in marmo

Il reperto è attualmente custodito nei locali di deposito del comune a disposizione della Soprintendenza

Il passato etrusco della Tuscia continua a incantare. Ritrovata a Faleri Novi, nella zona archeologica di Fabrica di Roma, una testa marmorea maschile. "Da Falerii Novi continuano a riaffiorare antiche testimonianze del popolo falisco - scrive il comune sulla pagina facebook istituzionale - Questa testa marmorea di una piccola scultura maschile è stata rinvenuta nell’area dell’antica città ed è ora custodita nei locali di deposito del comune, ed ora a disposizione della Soprintendenza".

Testa marmorea Faleri Novi

Faleri Novi, un sito archeologico di straordinaria importanza, è situato nei pressi della città moderna di Fabrica di Roma. Attraverso le rovine di questa città etrusca, è stato possibile conoscere un passato millenario, scoprendo le ricchezze dell'antica civiltà e la sua influenza sulle culture successive. Attraverso la scoperta di Faleri Novi, è possibile veramente comprendere la ricchezza e la complessità della storia italiana e il suo impatto duraturo sul mondo moderno.

Scavi Fabrica di Roma

Il Fascino dell'Antica Faleri Novi

Origini e Storia

Faleri Novi è stata uno dei centri antichi dell'Etruria. Situato in una zona tra Fabrica di Roma e Civita Castellana, ancora oggi ha molto da raccontare in fatto di origini, storia e archeologia. Era una delle città conosciute per la sua ricchezza culturale e commerciale. Il nome "Faleri" deriva dalla popolazione etrusca dei Falisci, che dominava la zona. La città era strategicamente posizionata lungo le antiche vie di comunicazione, la via Annia e la via Amerina, favorendo il commercio e lo scambio culturale con altre città. Faleri fu poi distrutta e ricostruita dopo le prime due guerre contro Roma, mentre dopo la terza sconfitta nacque Faleri Novi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faleri Novi, riportata alla luce nell'antica città una testa in marmo
ViterboToday è in caricamento