Attualità

Una casa per Elvira e Andrea: "Siamo felici ed emozionati per loro"

L'associazione La Tuscia nel cuore e Viterbo progetto futuro intervengono dopo che è stata trovata una sistemazione alla "coppia della tenda"

Riceviamo e pubblichiamo da associazione La Tuscia nel cuore e Viterbo progetto futuro

Dopo diversi appelli, controlli sul posto, miriadi di chiacchiere e svariati articoli di giornale, sembrerebbe che un piccolo ma significativo passo si sia concretizzato in favore della coppia Elvira e Andrea che, dopo aver "soggiornato" per oltre un anno sotto il cielo stellato del nostro capoluogo, avrebbero finalmente trovato casa. Infatti, grazie all'intervento delle istituzioni, è stato individuato un casale su strada della Commenda utile a ospitare, insieme ai loro amici pelosi, questa sfortunata famiglia.

Ora ci sentiamo in dovere di condividere con tutti coloro che hanno contribuito alla risoluzione di questa vicenda una spontanea e sincera sensazione di felicità, percependo forte lo stato emotivo provato dopo la notizia. Un senso di sollevamento morale condito da una buona dose di emozione che siamo sicuri abiterà nei cuori della coppia, finalmente prossimi a varcare l'uscio di una casa vera fatta di muri, porte, finestre e servizi annessi.

Per noi della Tuscia nel cuore e Viterbo progetto futuro la vicenda era esplosa lo scorso maggio quando l’uomo si era rivolto a noi per spiegarci intimamente i risvolti della situazione vissuta e del processo di abbandono che stavano subendo dal Comune, rimasto, a suo giudizio, silente sulla spinosa questione.

La tenda di Elvira e Andrea smontata

In questa esplorazione introspettiva sono emerse chiare alcune motivazioni catalizzanti per la situazione di disagio vissuta. In primis che da quasi un anno e mezzo aveva perso il lavoro e non riusciva a trovarne un altro. Un’ulteriore doccia fredda era arrivata subito dopo: l’amministrazione civica, non avendo alloggi disponibili, aveva proposto soluzione inaccettabili, giudicate inadatte dalla famiglia, anche in considerazione della presenza dei loro cani etichettati elemento ostativo ai fini dell'ottenimento di una nuova residenza. In ultima, non è stata adeguatamente valutata la conclamata situazione di salute patita dalla signora Elvira.

Dopo aver accolto i loro appelli, abbiamo deciso di contribuire alla riconquista civica di queste persone, perorandone la causa con interventi di sostegno e di solidarietà che evidentemente hanno fatto breccia nella considerazione delle autorità politiche comunali, decisesi a intervenire con celerità e puntualità per riscrivere i tratti di questa storia di enorme difficoltà sociale.

Il tema di fondo è stato cercare con fermezza di non dividere la famiglia e, appresa la notizia, abbiamo deciso di dare voce sul come si siano risolte le cose perché era giusto spegnere i riflettori dopo la grande risonanza mediatica che la vicenda ha incontrato, riconoscendo i giusti meriti all'amministrazione comunale e i suoi uffici, specificando comunque che saremo testimoni attenti sul prosieguo della vicenda e non esiteremo a portare alla luce situazioni di reale o presunta contingenza che possano alienare lo status quo appena raggiunto. Forti anche del favore ottenuto dalla popolazione viterbese che tra telefonate, e-mail e messaggi social e Whatsapp hanno assistito con trepidante attesa il positivo epilogo della vicenda della "coppia della tenda".

Associazione La Tuscia nel Cuore
Viterbo Progetto Futuro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una casa per Elvira e Andrea: "Siamo felici ed emozionati per loro"
ViterboToday è in caricamento