rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
IL TRIBUTO / Centro Storico / Via di Pianoscarano

Alberto Ciorba, una via intitolata al commendator nella sua Pianoscarano

La giunta Frontini approva la modifica della denominazione dell'area adiacente porta del Carmine: un largo porterà il nome del commendatore

Una via della sua Pianoscarano sarà intitolata ad Alberto Ciorba, per tutti “il commendatore”, storico volto di una Viterbo che si è rimboccata le maniche ed è rinata nel dopoguerra. Nato nel quartiere rionale il 23 settembre 1931, nel 1958, dopo anni di manovaloanza e studio del mondo edilizio, Ciorba iscrive la sua impresa alla  Camera di Commercio, iniziando ad operare per lavori privati e pubblici, in particolare nella manutenzione degli immobili comunali. Pochi anni più tardi, poi, avvia una collaborazione con la Società del Gas (poi Camuzzi.Gazometri Spa), per la quale vengono gestite fino al 2003 tutte le attività operative e manutentive della rete gas della Tuscia. Una figura, quella di Ciorba, presente in quasi tutti gli eventi cruciali della storia provinciale. Come negli anni '70, quando collabora alla ricostruzione di Tuscania, devastata dal terremoto del 1971. Negli anni ‘90, poi, effettua la ristrutturazione completa e la demolizione e ricostruzione di un'intera ala della Casa di Cura Villa Rosa di Viterbo. Una lunga cavalcata fino all’apice, nel 2010, quando nasce la Ciorba Srl, oggi tra le principali aziende edilie viterbesi. 

Porta del Carmine, a Pianoscarano. Nel riquadro: il commendator Alberto Ciorba-2

Lo scorso 17 maggio, dando seguito alla richiesta presentata dalla famiglia (Ombretta, Remigio, Giuliano e Nicoletta Ciorba) il 7 marzo 2024, nella quale si proponeva di intitolare al commendatore l'area adiacente Porta del Carmine, fino all' intersezione con Via San Carlo e con Via della Polveriera (attualmente "Via di Pianoscarano"), la giunta ha approvato la proposta. La motivazione è chiara: “L'encomiabile attività svolta in maniera assidua dal Commendator Alberto Ciorba, atta alla valorizzazione della città di Viterbo, con particolare dedizione al quartiere medievale di Pianoscarano”.

La copia dell’atto è stata trasmessa al prefetto Gennaro Capo e alla Soprintendenza per l'acquisizione della necessaria autorizzazione. L’efficacia del provvedimento è infatti subordinata al rilascio del via libera da parte di questi due enti. L’idea di intitolare una via a Ciorba è nata ufficialmente nel 2012, quando l’allora consiglio comunale dell’amministrazione Marini approvó all'unanimità la proposta. Nel documento, la giunta Frontini spiega: “Per l'amministrazione comunale e per la cittadinanza, l'intitolazione esprime un segno qualificante e tangibile di riconoscenza e di omaggio a un cittadino esemplare, che ha dedicato con passione la sua vita alla valorizzazione della sua città”. Ci sono, tuttavia, degli aspetti burocratici da chiarire.

Palazzo dei Priori, a riguardo, ha puntualizzato: “Il proposto cambiamento della denominazione del sito di che trattasi (via di Pianoscarano, ndr), pur interessando un'area di circolazione che risulta zona residenziale, vista la presenza di un esiguo numero di cittadini residenti, limita i disagi derivanti dallo stesso”. Dunque: “Trattandosi di variazione della toponomastica disposta dall'amministrazione, si provvederà d'ufficio all'aggiornamento dell'indirizzo per i cittadini interessati da tale variazione, senza ulteriori costi a carico degli stessi”. Frontini ha difatti dato mandato agli uffici del Settore VII di “provvedere a tutti gli atti conseguenti alla presente deliberazione e, in particolare, di provvedere all'aggiornamento dello stradario comunale e della relativa numerazione civica e alla apposizione di idonea targa segnaletica, realizzata con materiale resistente e conforme alla normativa prevista dal Codice della Strada, nonché al vigente regolamento dell'ornato". Tutto questo, ovviamente, dopo il rilascio del nulla osta da parte di Prefettura e Soprintendenza. La nuova via porterà dunque la denominazione di “Largo commendator Alberto Ciorba (1931-2012)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberto Ciorba, una via intitolata al commendator nella sua Pianoscarano

ViterboToday è in caricamento