LO SCISMA

All'eremo della Palanzana la prima messa di Viganò dopo la scomunica: "Unitevi a me, la Chiesa trionfi sui suoi nemici"

Monsignor Carlo Maria Viganò da ieri, quando è stato scomunicato per scisma, si è rifugiato all'eremo della Palanzana dove oggi ha celebrato la messa. Verso la fondazione di una sua chiesa da Viterbo

Carlo Maria Viganò da ieri, quando è stato scomunicato per scisma, si è rifugiato all'eremo della Palanzana dove sorge la sua fondazione Exsurge Domine e dove vuole creare un seminario per preti tradizionalisti. Nella struttura sul monte che sovrasta Viterbo oggi, primo sabato del mese di luglio, ha celebrato messa. "Offro - spiega l'ex nunzio negli Stati uniti - offro il santo sacrificio della messa secondo le intenzioni degli amici e benefattori della fondazione Exsurge Domine e di tutti coloro che mi hanno espresso la loro vicinanza spirituale e materiale in questi frangenti".

Viganò verso la fondazione di una sua chiesa

Monsignor Carlo Maria Viganò continua a celebrare messa e non arretra di un millimetro. L'ex Sant'Uffizio, nel decreto di scomunica, l'ha messo in guardia dal rischio di spretamento. Ma lui tira dritto. "Invito tutti - afferma - a unirsi a me nella fiduciosa preghiera al cuore immacolato di Maria, affinché il Signore conceda alla santa chiesa di trionfare ancora sui suoi nemici che oggi la eclissano e usurpano la sua sacra autorità".

Viganò aveva annunciato che avrebbe celebrato messa, chiedendo offerte per la sua fondazione: "In modo particolare per la formazione tradizionale di sei giovani seminaristi". Sembra confermare anche la circostanza di volere fondare una sua chiesa.

GALLERY | Preti anti-Bergoglio all'Eremo della Palanzana

Perché è stato scomunicato Viganò

Ex diplomatico del Vaticano anti-Bergoglio, è stato scomunicato dal Dicastero della dottrina della fede con questa motivazione: "Sono note le sue affermazioni pubbliche dalle quali risulta il rifiuto di riconoscere e sottomettersi al sommo pontefice, della comunione con i membri della chiesa a lui soggetti e della legittimità e dell'autorità magisteriale del Concilio ecumenico Vaticano II". Una scomunica "latae sententiae" per il delitto di scisma

Quando è stato convocato per il processo penale extragiudiziale a suo carico ha deciso di non presentarsi e non difendersi dicendo: "Non riconosco l'autorità né del tribunale che pretende di giudicarmi, né del suo prefetto, né di chi lo ha nominato". Viganò ha recentemente ribadito la sua ostilità a papa Francesco, ribaltando la denuncia: "Io accuso Jorge Mario Bergoglio di eresia e di scisma e, come eretico e scismatico, chiedo che venga giudicato e rimosso dal soglio che indegnamente occupa da oltre undici anni".

Viganò e l'eremo della Palanzana a Viterbo

Nei mesi scorsi l'ex nunzio apostolico negli Stati Uniti ha annunciato che "il villaggio monastico all'eremo della Palanzana a Viterbo diventerà una casa di formazione per chierici che prenderà il nome di Collegium traditionis". A crearlo l'associazione Exsurge Domine, fondata dallo stesso Viganò: Si tratta di "una struttura di vita clericale in comune da destinare a chierici e religiosi fatti oggetto delle epurazioni bergogliane".

Insomma, l'eremo della Palanzana rientra nel progetto di trasformarlo in una sorta di seminario e ostello per preti e religiosi tradizionalisti. "Il Collegium - spiega Exsurge Domine - è destinato ad accogliere i chierici e i religiosi che si ritrovano privati della loro parrocchia o sono allontanati dalla loro comunità a causa della loro incompatibilità con l'impostazione dottrinale, morale e spirituale della chiesa bergogliana. Exsurge Domine darà loro la possibilità di una vita comunitaria, sul modello tridentino delle chiese collegiate, per far sì che questi chierici e religiosi possano aiutarsi a vicenda, nello spirito evangelico e nel vincolo della carità, a santificarsi e a rimanere fedeli alla loro vocazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'eremo della Palanzana la prima messa di Viganò dopo la scomunica: "Unitevi a me, la Chiesa trionfi sui suoi nemici"
ViterboToday è in caricamento