rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
IL PROGETTO

Le bellezze medievali della Tuscia diventano asset turistico: Viterbo, Bagnoregio, Montefiascone e Sutri volano a Milano

Le quattro città del Viterbese, entrate nella rete dei comuni medievali, parteciperanno alla fiera internazionale Bit 2024 con degli stand

La storia medievale della Tuscia vola a Milano per Bit 2024, la fiera della Borsa Internazionale del Turismo, nonché la manifestazione più importante a livello nazionale che punta a mostrare le migliori offerte del mercato turistico del Bel Paese ed internazionale. Nel dettaglio, sono quattro le città del Viterbese che parteciperanno all’evento, in programma dal 4 al 6 febbraio prossimo. Ad essere esposte per attirare turisti saranno le bellezze di Viterbo, Bagnoregio, Montefiascone e Sutri, quattro dei principali poli turistici della nostra provincia. Una vetrina che, oltre al prestigio, offre anche la possibilità di pubblicizzare il territorio dal punto di vista culturale e architettonico. 

La partecipazione delle realtà viterbesi è nata in virtù del protocollo d’intesa tra Palazzo dei Priori e i comuni di Pistoia, Trento, Incisa Scapaccino, Ariano Irpino, Gradara, Fermo, Monteriggioni, Pescia, Serravalle Pistoiese, Prato, San Gimignano, Montefiascone, Sutri, Civita di Bagnoregio, Ascoli Piceno, Gubbio, Cairo Montenotte, Marsala, Volterra e Anagni. L’obiettivo è quello di sviluppare un progetto di condivisione dei calendari degli eventi inerenti i festeggiamenti e le rievocazioni storiche medievali, al fine di offrire ai turisti italiani e stranieri maggiori opportunità di scelta tra le varie manifestazioni e diverse alternative di percorsi, valorizzando usi, costumi e tradizioni legati al folclore, all’arte, la cultura e l’enogastronomia locale permettendo ai visitatori un'ampia scelta di destinazione in tutti i periodi dell'anno.

Il 7 ottobre 2023 si è tenuta presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Viterbo l’assemblea dei Comuni aderenti alla rete delle città medievali italiane anche per la presentazione della proposta economica a sostegno del “Piano di Marketing 2023/2024” a cura di Renato Chiti, incaricato dalla precedente assemblea alla promo-commercializzazione in qualità di Destination Manager della società Medieval Italy – L.D.M. Luoghi del Medioevo srl. In quell’occasione sono state presentate le attività e i servizi proposti nel piano economico d’investimento 2023-2024, tra le quali spicca appunto la partecipazione a Bit Milano 2024 con l’allestimento di uno stand ad uso esclusivo con brand Medieval Italy per il periodo dal 4 al 6 febbraio 2024. Non solo: sono previsti anche l’aggiornamento e la manutenzione della piattaforma digitale Medieval Italy del TDH (Tourism Digital Hub di ENIT del Ministero del Turismo) per la digitalizzazione di contenuti editoriali turistici della rete (destinazione, articoli, itinerari ed eventi) dei Comuni della Rete. Infine, figura anche l’organizzazione di altre attività di promozione del calendario degli eventi sul sito medievalitaly.org (include campagna social, card, spot ed altre iniziative a carattere pubblicitario).

Il tutto ad una cifra davvero low-cost, visto l’importo che Palazzo dei Priori – al pari degli altri comuni – verserà: appena 2mila euro Iva esclusa. Questo perché l’investimento del piano di marketing è stato calcolato in appena 30mila euro. I 2mila euro copriranno le attività promozionali fino ad ottobre 2024. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le bellezze medievali della Tuscia diventano asset turistico: Viterbo, Bagnoregio, Montefiascone e Sutri volano a Milano

ViterboToday è in caricamento