rotate-mobile
TESORO ETRUSCO / Montalto di Castro

Scoperta eccezionale a Vulci. Venuti alla luce scheletri etruschi di 3000 anni fa: sono i più antichi di tutta l'Etruria

Importantissime novità dall'ultima campagna di scavo nella necropoli. Grazie a questi resti possibile studiare il profilo genetico dei primi abitanti di Vulci

Una scoperta eccezionale. A Vulci sono venuti alla luce numerosi scheletri umani che risalgono all'inizio del IX secolo avanti Cristo. Resti di almeno 2900 anni, testimonianza degli scheletri etruschi più antichi di Vulci e di tutta l'Etruria in generale. Sono riemersi da una tomba a fossa nella necropoli di Ponte Rotto, durante gli scavi condotti dal dipartimento di studi umanistici dell'unversità Federico II di Napoli in collaborazione con la Fondazione Vulci e la soprintendenza.

Antichissimo scheletro etrusco ritrovato a Vulci

Nell'ultimo periodo sono state individuate a Vulci ben cinque fosse con numerose sepolture a inumazioni. Contengono ossa ben conservate di corpi che nella maggior parte dei casi sono distesi sul dorso, ma non mancano le eccezioni come quello rannicchiato e quello adagiato sul fianco. Attraverso questi resti oggi è possibile studiare il profilo genetico dei primi abitanti di Vulci. Prelevato il Dna, potranno dire età, sesso ed eventuali patologie del soggetto. Ma anche le attività svolte in vita, se è nato sul posto o se è migrato, i rapporti di parentela con gli altri individui. Le analisi genetiche verranno fatti nei laboratori irlandesi dell'università di Dublino.

Campagna di scavo a Vulci

Accanto alle ossa sono venuti alla luce anche importanti manufatti ceramici e metallici che ora dovranno essere puliti, restaurati e studiati. Si tratta, ad esempio, di un morso equino di bronzo a forma di cavallo, di una punta di lancia di bronzo, diverse fibule di bronzo ma anche d'argento, vasi di bronzo e di ceramica.

Antichissimo scheletro etrusco ritrovato a Vulci-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta eccezionale a Vulci. Venuti alla luce scheletri etruschi di 3000 anni fa: sono i più antichi di tutta l'Etruria

ViterboToday è in caricamento