rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Salute

Allergie primaverili, come riconoscerle e i rimedi per rafforzare il sistema immunitario

Per tantissime persone, la primavera fa rima con allergia: ecco come capire se si soffre di allergia ai pollini e come rafforzare il sistema immunitario per gestire al meglio i sintomi

L'arrivo della primavera porta con sé anche i fastidiosi sintomi allergici. Starnuti, prurito agli occhi, naso che cola e gola irritata sono solo alcuni dei disturbi che possono affliggere chi soffre di allergie primaverili.

Allergia ai pollini: i sintomi

I sintomi più comuni sono occhi rossi, lacrimazione e prurito oculare, naso chiuso, prurito nasale, naso che cola e starnuti (rinite o rinocongiuntivite allergica). Più di un allergico su cinque tende a presentare anche sintomi asmatici, come tosse, fiato corto e senso di costrizione al torace.  In alcuni soggetti allergici possono insorgere reazioni inaspettate, come fastidio, bruciore o prurito alla gola e/o al palato e disturbi della deglutizione, a causa dell’ingestione di alimenti vegetali che presentano antigeni comuni ad alcuni pollini. Questa manifestazione (cosiddetta sindrome orale allergica o SOA) avviene entro pochi minuti dall’assunzione dell’alimento ed è dovuta dalla cross-reattività conseguente alla "parentela" botanica tra pollini e alcune famiglie vegetali.

Come rafforzare il sistema immunitario 

Per confermare un sospetto di allergia verso uno o più pollini, bisogna eseguire dei test cutanei, chiamati prick test. Questi vengono eseguiti inoculando con un’apposita lancetta piccole quantità di allergeni a livello della cute dell’avambraccio. Dopo circa 15-20 minuti, in caso di allergia si avrà una risposta infiammatoria della cute nella sede del test.

La gestione dell'allergia ai pollini può essere affrontata con diverse opzioni terapeutiche, indicate dal medico in base ai diversi sintomi e alla gravità degli stessi. Oltre ai classici antistaminici e spray nasali, esistono alcuni modi per rafforzare il sistema immunitario e ridurre la severità dei sintomi allergici. Ecco alcuni consigli.

Alimentazione sana e bilanciata

La nostra dieta gioca un ruolo fondamentale nella salute del sistema immunitario. Per rafforzarlo, è importante consumare molta frutta e verdura di stagione, ricca di vitamine e antiossidanti. In particolare, sono consigliati cibi ricchi di vitamina C, come agrumi, kiwi e peperoni, che aiutano a contrastare l'infiammazione.

Integrazione con probiotici

L'intestino è considerato il nostro "secondo cervello" ed è ricco di batteri che influenzano il sistema immunitario. Assumere probiotici aiuta a mantenere in equilibrio la flora intestinale e a rafforzare le difese immunitarie.

Riposo e attività fisica

Dormire a sufficienza e fare attività fisica regolarmente sono due fattori essenziali per mantenere un buon livello di salute e benessere. Lo stress, infatti, può indebolire il sistema immunitario e peggiorare i sintomi allergici.

I rimedi naturali

Esistono alcuni rimedi naturali che possono aiutare ad alleviare i sintomi allergici, come il Ribes nero, da assumere diluendo in acqua alcune gocce di estratto o tramite infusione, il Tè verde e la quercitina. È importante consultare il proprio medico prima di assumere qualsiasi rimedio naturale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allergie primaverili, come riconoscerle e i rimedi per rafforzare il sistema immunitario

ViterboToday è in caricamento