rotate-mobile
Casa

Come pulire la lavastoviglie, i consigli utili

È importante garantire una giusta manutenzione contro la formazione di calcare e residui per prolungare la vita della nostra alleata. Ecco alcuni accorgimenti facili e utili

Non solo un elettrodomestico ma una vera e propria aiutante per semplificare i dopocena con gli amici e la famiglia. La lavastoviglie e senza ombra di dubbio un supporto del quale sempre più persone non riescono a fare a meno. Sebbene al suo interno vengono immessi costantemente acqua e detersivo, ciò non significa che questo sia sufficiente a mantenerla igienizzata e pulita. Il contatto con i residui di cibo e il calcare dell’acqua espongono l’elettrodomestico a rischio di funghi, muffe e cattivi odori. Guarnizioni e filtri sono gli elementi più a rischio, come le pareti e il tubo di scarico. Ecco perché provvedere a una pulizia periodica della lavastoviglie è fondamentale. 

Gli interventi da fare

È importante garantire una giusta manutenzione contro la formazione di calcare e residui per prolungare la vita della nostra alleata.

  • La pulizia della lavastoviglie va effettuata almeno una volta al mese, per evitare che si accumuli calcare che la può incrostare.
  • Iniziare la pulizia con la rimozione del filtro, pulirlo con una spugnetta imbevuta di detersivo piatti, risciacquarlo bene, passare la spugnetta anche nel vano del filtro e riposizionarlo.
  • Con la spugnetta pulire anche le guarnizioni della lavastoviglie.
  • Controllare che sale e brillantante non siano finiti ed eventualmente ricaricarli, vi consiglio di utilizzare il brillantante anche se il detersivo per lavastoviglie che utilizzate lo contiene poiché aiuterà le vostre stoviglie ad asciugarsi meglio.
  • In commercio esistono molti prodotti per la pulizia della lavastoviglie, sicuramente molto efficaci, ma non altrettanto ecologici poiché pieni di sostanza inquinanti.
  • Ottime alternative ai detergenti chimici, sono l'acido citrico e il bicarbonato.

La sanificazione

Dopo aver pulito il filtro e le guarnizioni a lavastoviglie vuota, versate 200 ml di acido citrico e 3/4 cucchiai di bicarbonato al suo interno e azionate un ciclo di lavaggio coliche l'acido citrico e il bicarbonato agiscano.
Oltre ad avere un potere anticalcare l'acido citrico è anche ottimo per eliminare gli odori come pesce, uova e aglio.
Il bicarbonato ha un azione sgrassante, e anch'esso deodorante.

Come pulire l’interno della lavastoviglie

Per assicurare il massimo dell’igiene, pulire attentamente le parti interne della lavastoviglie è fondamentale. Per ottenere il massimo risultato possiamo ricorrere a prodotti naturali, vediamo quali usare.

L’aceto è uno dei migliori alleati per pulire elettrodomestici e superfici della casa in modo naturale. Oltre a igienizzare è perfetto per sciogliere il grasso. Ad ogni lavaggio è bene assicurarsi che il filtro sia libero da residui di cibo. Per questo motivo basta sganciarlo e passarlo sotto l’acqua corrente. Se alcuni fori risultano ancora intasati allora possiamo usare un panno imbevuto di aceto sulle parti interessate. In questo modo non solo i forellini saranno liberi, ma il filtro sarà anche igienizzato.

Tra i metodi naturali e non inquinanti per pulire la lavastoviglie c’è il bicarbonato che può essere usato tranquillamente anche su piatti e bicchieri senza correre alcun rischio. Per questo possiamo aggiungere un po' di bicarbonato ad ogni ciclo di lavaggio per potenziare l’azione pulente. Per la manutenzione straordinaria della lavastoviglie possiamo versare circa 100 g e programmare un ciclo a vuoto. Anche le guarnizioni possono essere pulite con una miscela di acqua e bicarbonato. In questo modo ci assicuriamo che non siano rimasti residui di cibi che a lungo andare potrebbero generare cattivi odori.

Il limone ha un ottimo potere sgrassante e igienizzante eliminando i cattivi odori in modo naturale. Per effettuare una pulizia approfondita possiamo versare un bicchiere di succo di limone nel cestello e far avviare un ciclo a vuoto alla massima temperatura. Se si ama il profumo degli agrumi al posto del limone si può usare un mix di frutti. Per avere piatti puliti e profumati possiamo usare qualche goccia del mix di agrumi anche nel lavaggio quotidiano dei piatti.

Come pulire la lavastoviglie esternamente

Oltre alla parte interna, anche quella esterna non deve essere sottovalutata. Gli stessi prodotti naturali possano essere usati anche esternamente. Basta una soluzione di acqua e aceto o bicarbonato per rimuovere incrostazioni e sporco.

Se la lavastoviglie non è a incasso, meglio pulire anche gli angoli e le parti laterali con un panno imbevuto di acqua e limone o qualche goccia di aceto. Così la polvere non si accumulerà e non danneggerà la lavastoviglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come pulire la lavastoviglie, i consigli utili

ViterboToday è in caricamento