rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Sicurezza

Vetri puliti e senza aloni: ecco come fare

Una guida ricca di consigli per chi ancora tenta di pulire vetri senza riuscire ad ottenere i risultati sperati

Tra le imprese più difficili per quanto riguarda i lavori domestici nella top ten va sicuramente la pulizia dei vetri senza che quegli odiosi aloni. Eppure esistono dei segreti per ottenere un risultato brillante, da fare invidia a tutti. Prima di buttarsi a capofitto nella pulizia profonda dei vetri, è bene avere campo libero. Spostate gli oggetti nelle vicinanze o mobili che potrebbero essere d'intralcio e ponete sul pavimento sottostante degli stracci o dei fogli di giornale, per evitare di bagnarlo o macchiarlo. Quindi procedete a spolverare gli infissi. Le finestre, infatti, attirano molta polvere, soprattutto quando i serramenti sono in legno, dunque si consiglia di eliminare quello strato bianco con un panno antistatico o con un panno umido.

Pulizia di diversi tipi di infissi

Nel caso di infissi in legno, meglio non aggiungere alcun detersivo (al massimo qualche goccia di sapone di marsiglia) e utilizzare un panno molto strizzato, perché il legno con l'acqua potrebbe rovinarsi. Nel caso di infissi in pvc, invece, potrete utilizzare uno sgrassatore leggero o un po' di detersivo per i piatti diluito in acqua tiepida. In caso di infissi in pvc vecchi, rovinati o ingialliti, provate a utilizzare una soluzione a base di:

  • 1 litro d’acqua
  • 3 cucchiai di acqua ossigenata da 40 Vol
  • 2 cucchiai di bicarbonato e mezzo cucchiaino di detersivo per piatti

Lasciate agire per un’ora e sciacquate bene.

Nel caso di infissi in alluminio, infine, usate una spugna in microfibra imbevuta di acqua calda. Se sono molto sporchi potete diluire in acqua un po' di sgrassatore delicato. Se dovete pulire il meccanismo di chiusura, invece, potete utilizzare un vecchio spazzolino da denti.

Prodotti migliori per pulire i vetri

Una perfetta pulizia dei vetri, senza aloni, si può ottenere solo se si scelgono i detersivi per i vetri giusti. Naturali e non, ecco delle ricette a costo quasi zero, molto efficaci: 

  • Acqua e aceto: mescolate 100 ml di aceto in mezzo litro d’acqua calda e mettete il composto in un contenitore spray. Applicate la miscela su un panno. L’aceto contribuirà a rimuovere lo sporco in quanto è uno sgrassante naturale.
  • Acqua e sapone: basta versare un cucchiaio di sapone liquido in uno spray con acqua calda. Ricordate, però, di sciacquare bene le superfici dopo aver passato la soluzione.
  • Detersivo per piatti: potete diluirne un cucchiaino in una bacinella con mezzo litro di acqua calda usando la soluzione per intingere la spugna. 
  • Patata cruda: utile per sgrassare i vetri e renderli brillanti. Basta tagliare a metà una patata, strofinarla sul vetro dalla parte piana e risciacquare accuratamente con acqua calda.

Tutti i passaggi per pulire i vetri

  1.  Spolverate i vetri con un panno asciutto. I panni antistatici sono l'ideale per questa fase
  2. immergete un panno in microfibra nel detersivo scelto, strizzate bene e iniziate a strofinarlo dall'alto verso il basso, rimuovendo tutto lo sporco. Non esagerate mai con il detergente.
  3. Strizzate bene il panno fino a renderlo quasi asciutto e ripassatelo su tutta la finestra per rimuovere lo sporco residuo
  4. Non vi resta che asciugare il vetro utilizzando la carta dei giornali o la pelle di daino.

Il mercato tutelato sta per finire? Tieniti strette le tue sicurezze con Acea Sicura Luce

Scopri di piùContenuto Sponsor

Pulire i vetri: errori da non fare

  • Ricordate di non pulite mai i vetri quando c'è troppo sole: il calore eccessivo asciuga l’acqua e il detergente troppo presto senza avere il tempo di agire. Inoltre, i riflessi del sole possono ingannare la vista e non farti notare gli aloni rimasti
  • Vietato utilizzare spugne ruvide o abrasive che potrebbero rovinare il vetro in modo irreparabile
  • Diluite sempre i detersivi in acqua 
  • Usare scottex o carta da cucina per asciugare i vetri è assolutamente sbagliato, poiché questi materiali potrebbero lasciare particelle difficili da rimuovere, meglio, allora, una vecchia maglietta. 
  • Tenete a mente, infine, di non utilizzare mai acqua fredda per pulire i vetri. Ha un potere sgrassante minore di quella calda e si mescola con più difficoltà ai detersivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vetri puliti e senza aloni: ecco come fare

ViterboToday è in caricamento