rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Utenze

Quando si accendono i riscaldamenti a Viterbo e provincia: la data e le ore consentite comune per comune

Per gli impianti è obbligatoria la manutenzione, pena multe fino a 3mila euro

Con l'arrivo della stagione invernale il buon funzionamento degli impianti termici per la climatizzazione invernale è fondamentale per garantire la sicurezza degli utilizzatori, ridurre i consumi e le emissioni nocive in atmosfera.

Al fine di assicurare che sul nostro territorio ci sia la presenza di impianti sicuri, efficienti e in grado di garantire la tutela dell’ambiente, la Esco provinciale Tuscia esercita per conto della Provincia di Viterbo le funzioni di controllo e verifica degli impianti termici per la climatizzazione invernale che si esplicano attraverso accertamenti e ispezioni.

La Esco provinciale Tuscia informa che, qualora dove dovesse accertare la mancata manutenzione periodica degli impianti termici per la climatizzazione invernale, sarà tenuta, ai sensi di legge, a verbalizzare le irregolarità che potrebbero dare luogo a sanzioni. In caso di mancata manutenzione periodica, la sanzione amministrativa prevista è pari a un minimo di 500 euro e fino ad un massimo di 3mila euro.

"Invitiamo - sottolinea la Esco provinciale Tuscia - tutti i responsabili degli impinati (proprietario, occupante, amministratori, terzi responsabili) a far eseguire da un’impresa di fiducia la manutenzione periodica con i controlli di efficienza energetica e l’applicazione del “Bollino verde informatico".

Periodi di accensione dei riscaldamenti nei comuni della provincia di Viterbo

In una casa in zona D si potranno accendere dall'1 novembre al 15 aprile fino a un massimo di 12 ore al giorno

Arlena di Castro, Barbarano Romano, Bassano in Teverina, Bassano Romano, Blera, Bolsena, Calcata, Canino, Capodimonte, Capranica, Castel Sant'Elia, Castiglione in Teverina, Cellere, Civita Castellana, Civitella d'Agliano, Corchiano, Fabrica di Roma, Faleria, Farnese, Gallese, Graffignano, Marta, Montalto di Castro, Monte Romano, Monterosi, Nepi, Orte, Sutri, Tarquinia, Tessennano, Tuscania, Vasanello, Vetralla, Vignanello, Villa San Giovanni in Tuscia, Viterbo, Vitorchiano

In una casa in zona E si potranno accendere dal 15 ottobre al 15 aprile fino a un massimo di 14 ore al giorno

Acquapendente, Bagnoregio, Bomarzo, Canepina, Caprarola, Carbognano, Celleno, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Montefiascone, Onano, Oriolo Romano, Piansano, Proceno, Ronciglione, San Lorenzo Nuovo, Soriano nel Cimino, Valentano, Vallerano, Vejano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando si accendono i riscaldamenti a Viterbo e provincia: la data e le ore consentite comune per comune

ViterboToday è in caricamento