rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
CRONACA

Equipaggio della Croce Rossa aggredito durante un servizio di emergenza: autista e soccorritore portati in ospedale

Marco Sbocchia: “Sempre più spesso il personale sanitario, anche nella nostra Provincia, è oggetto di aggressioni ingiustificate che mettono in discussione i principi di neutralità e non aggressione"

Equipaggio della Croce Rossa di Viterbo, in servizio di emergenza-urgenza sanitaria, aggredito durante un intervento di soccorso. L’autista e il soccorritore sono stati costretti a ricorrere alle cure del Pronto soccorso di Belcolle e ad interrompere le attività di emergenza.

“Sempre più spesso il personale sanitario, anche nella nostra Provincia, è oggetto di aggressioni ingiustificate che mettono in discussione i principi di neutralità e non aggressione che da sempre sono pilastri fondamentali del soccorso pubblico e del diritto umanitario. La CRI monitora da anni questo odioso fenomeno grazie ad un osservatorio nazionale e con la promozione della campagna Non sono un bersaglio. La Croce Rossa di Viterbo è vicina al personale aggredito il quale, sono sicuro, tornerà presto in servizio mettendosi nuovamente a disposizione della collettività". Così ha dichiarato il Presidente del Comitato Marco Sbocchia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Equipaggio della Croce Rossa aggredito durante un servizio di emergenza: autista e soccorritore portati in ospedale

ViterboToday è in caricamento