rotate-mobile
Cronaca

Maltrattamenti alla ex, le tira un pugno in faccia per gelosia: ora non può più avvicinarsi alla ragazza

Prima del provvedimento del gip, il 23enne era già stato raggiunto dal daspo Willy: l'ultima aggressione fuori da una discoteca

Divieto di avvicinamento per un 23enne italiano ritenuto responsabile di vari episodi di maltrattamenti ai danni della ex compagna. Il giovane, in particolare, all'inizio del mese di ottobre, al culmine di una violenta lite sorta verosimilmente per motivi di gelosia, ha aggredito la ragazza colpendola in pieno volto all’esterno di una discoteca di Viterbo.

Nel fine settimana i poliziotti della squadra volante dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico della questura gli hanno notificato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

Il 23enne aveva già ricevuto dal questore Fausto Vinci la misura di prevenzione del Daspo Willy, con divieto di accesso e di stazionamento nelle immediate vicinanze ai locali pubblici o esercizi per la ristorazione e la somministrazione di pasti e bevande, ubicati nel territorio del comune di Viterbo, per un periodo di tre anni.

Poi, dopo gli accertamenti seguiti alla minuziosa querela presentata dalla giovane vittima, il giudice per le indagini preliminari ha emesso il divieto di avvicinamento che è stato notificato dai poliziotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti alla ex, le tira un pugno in faccia per gelosia: ora non può più avvicinarsi alla ragazza

ViterboToday è in caricamento