rotate-mobile
L'INTERVENTO / Centro Storico / Piazza dei Caduti

La sindaca sulla maxirissa al Sacrario: "Già tre arrestati e sono tutti italiani, poteva succedere ovunque"

La prima cittadina sull'episodio di violenza a suon di sprangate e pugni: "Animato da futili motivi, altre persone denunciate"

Maxirissa la Sacrario, la sindaca Chiara Frontini: "I protagonisti sono tutti italiani, già tre sono stati arrestati e altri denunciati. Avrebbe potuto avvenire ovunque perché animato da futili motivi".

Maxirissa con spranghe e pugni al Sacrario, una decina di fermati: "Serve l'esercito" | FOTO e VIDEO

La prima cittadina interviene sull'episodio di violenza avvenuto ieri, venerdì 26 aprile, tra l'ex chiesa degli Almadiani e il tempietto ai caduti e che ha visto coinvolte una decina di persona e richiesto l'intervento di altrettante forze dell'ordine tra carabinieri e polizia di stato. Una maxirissa a suon di sprangate, calci e pugni sotto gli occhi di passanti e turisti.

"Da gennaio - riporta Frontini - non si sono più registrati episodi di insicurezza nella zona del Sacrario e anche l'evento di ieri, i cui protagonisti sono tutti di nazionalità italiana e già tre sono stati arrestati, avrebbe potuto avvenire ovunque perché animato da futili motivi. Le telecamere presenti in zona hanno ripreso il tutto e altri soggetti sono stati denunciati. Il pronto intervento contro risse e fenomeni di violenza da parte delle forze dell'ordine, anche ieri, ha represso tempestivamente ed evitato scenari peggiori".

Frontini aggiunge: "La sicurezza dei cittadini e il contrasto al degrado e alla microcriminalità sono al centro delle preoccupazioni di chi amministra il territorio pur privo di funzioni e responsabilità operative. In questi mesi sono stata sempre in contatto con il prefetto e il questore, le massime autorità preposte a garanzia della sicurezza dei cittadini. Molto è stato fatto, ancora altro c'è da fare".

La prima cittadina, poi, riporta i dati diffusi dalla questura di Viterbo sulla situazione della sicurezza in città. "I reati complessivi sono diminuiti: -2,46%. I reati contro la persona sono diminuiti: -28,57%. Al contempo, sono aumentati i controlli. Misure di prevenzione della Questura: +46,15%. Proposte di sorveglianza speciale della Polizia di Stato: +27,7%. Emissione di 13 provvedimenti di Daspo e 31 Daspo Willy, rispetto ai 4 e 3 rispettivamente nel 2022. Come Comitato di pubblica sicurezza abbiamo ripristinato la squadra del controllo interforze sulle residenze, concentrando particolare attenzione nelle zone definite sensibili; realizzato tre operazioni c.d “ad alto impatto”; ripristinato le pattuglie appiedate in centro storico; implementato il "controllo di vicinato" a viale Trento, via Orologio Vecchio, zona del Sacrario/San Faustino. Anche il progetto di contrasto alle truffe agli anziani e il prossimo posizionamento di nuove videocamere di sorveglianza rappresentano un valore aggiunto per la sicurezza in città".

Frontini poi conclude: "Il 7 maggio, per evitare ogni possibile sciacallaggio durante l'evacuazione necessaria per disinnescare la bomba, utilizzeremo ben 5 droni che sorvoleranno tutte le zone identificando chiunque si muova, non autorizzato, nella zona rossa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sindaca sulla maxirissa al Sacrario: "Già tre arrestati e sono tutti italiani, poteva succedere ovunque"

ViterboToday è in caricamento