rotate-mobile
SPECIALE SANT'ANTONIO ABATE

I cani eroi del Nucleo regionale vigili del fuoco e polizia riuniti a Roma per la benedizione di Sant'Antonio Abate

Nella chiesa di San Michele a Roma riuniti tutti gli eroi a quattro zampe e i loro conduttori provenienti da diverse province della regione Lazio

Una giornata speciale nella chiesa di San Michele a Roma dove ieri, mercoledì 17 gennaio, cani e conduttori delle unità cinofile del Nucleo regionale cinofili dei vigili del fuoco e della polizia si sono riuniti per ricevere la tradizionale benedizione di Sant'Antonio Abate.

Sant'Antonio benedizione unità cinofile

In chiesa, al cospetto del celebrante, tutti gli eroi a quattro zampe provenienti da diverse province della regione Lazio. Presente anche una rappresentanza del comando di Viterbo, rappresentata da Franceso Pinna e il suo amico Hero. Tante le operazioni a cui Francesco e Hero, spesso accompagnati da Andrea Guiso e Miscka del comando di Rieti, hanno partecipato, alcune delle quali sono passate alla cronaca nazionale per la loro importanza. Ricordiamo tra tutte la ricerca su macerie a San Lorenzo Nuovo, la ricerca su macerie a Canale Monterano, e poi le minori come la ricerca persona scomparsa a Vulci o il 26 dicembre scorso a Canino e molte altre. Tanta gioia ed emozione hanno pervaso ieri le navate della chiesa di San Michele, dove i cani eroi hanno ricevuto la benedizione di Sant'Antonio Abate in forma solenne.

Unità cinofile  benedizione 2024

Le unità cinofile dei vigili del fuoco

Un grande contributo quello che le unità cinofile riescono a dare in determinati ambiti in seguito a disastri o ricerche di persone scomparse. I cinofili dei Vigili del fuoco effettuano ricerche di persone coinvolte nei crolli di edifici o in movimenti franosi, la cosidetta ricerca su macerie, e vengono impiegati nella ricerca di persone scompare o disperse in superficie. Non tutti sanno che attualmente esiste in Italia un gruppo, ancora in fase sperimentale e in corso di formazione, con quattro unità cinofile da impiegare in ricerche inerenti le Fire investigation, cioè le investigazioni sulle cause di incendio. 

Le unità cinofile della polizia

Anche la polizia di Stato ha le sue unità cinofile. I settori di impiego sono quattro: ordine pubblico e vigilanza, antidroga, antiesplosivo, ricerca e soccorso in superficie o sotto macerie.Un ruolo importante rivestono le pattuglie impiegate negli Uffici di Frontiera Aerea, ovvero negli aeroporti, dove trovano il loro naturale impiego i cani antiesplosivo. Presso il Centro di Addestramento alpino di Moena sono invece avviati i cani che, dopo un primo addestramento nel Centro Nazionale di Nettuno (Roma), devono proseguire con il conduttore la formazione specifica che è richiesta per gli interventi in montagna. Una squadra di cinofili è in servizio presso il N.O.C.S. (Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza) mentre le altre squadre sono assegnate alle questure per i servizi antidroga e di ordine pubblico e vigilanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cani eroi del Nucleo regionale vigili del fuoco e polizia riuniti a Roma per la benedizione di Sant'Antonio Abate

ViterboToday è in caricamento