rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
CRONACA / Centro Storico / Piazza del Plebiscito

Bottigliate ai passanti (tra cui una coppia di fidanzati), rischiano il linciaggio: nuovo episodio di violenza a piazza del Comune

Un 27enne e un 31enne denunciati dopo l'intervento di polizia e carabinieri. Rimessi in libertà i due giovani arrestati dopo aver fatto a botte ed essersi scagliati contro le forze dell'ordine 

Ancora un violento episodio nel fine settimana nel centro storico di Viterbo. Sempre a piazza del Comune, dopo che nella notte tra sabato e domenica due giovani hanno fatto a botte per poi scagliarsi contro le forze dell'ordine intervenute e mandare un agente all'ospedale.

Le bottigliate

Domenica sera, intorno alle 22,30, telefonate al 112 hanno segnalato una rissa sotto il palazzo comunale. Immediato l'intervento della polizia, entrata in azione con due volanti, e dei carabinieri. Giunte sul posto, le forze dell'ordine hanno ricostruito che la rissa era il tentativo, da parte di alcuni passanti, di bloccare, anche ricorrendo alle "maniere forti", due polacchi che, ubriachi, stavano prendendo a bottigliate chiunque avessero a tiro, tra cui una coppia di fidanzati.

I due polacchi sono subito stati fermati e portati in questura dove sono stati denunciati per le percosse e le lesioni provocate. Si tratta di due giovani di 27 e 31 anni nati in Polonia: uno ad aprile del '97 e l'altro a luglio del '93. Uno dei due, trovato seminudo, è rimasto ferito nel tentativo di linciaggio da parte della folla. È stato soccorso dal personale sanitario del 118, insieme alla coppia presa a bottigliate e a un loro amico.

Le botte in piazza 

Nemmeno 24 ore prima, poco dopo la mezzanotte tra sabato e domenica, polizia e carabinieri erano già stati costretti a intervenire sempre in piazza del Comune per una violenta lite tra un 22enne e un 28enne, entrambi italiani, che hanno fatto a botte per poi scagliarsi contro le forze dell'ordine prese a calci, pugni e anche per il collo tanto da dover ricorrere a taser e spray urticante per placarli. Un agente è stato portato all'ospedale dove gli è stata data una prognosi di sei giorni. I due giovani, finiti in manette per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e per lesioni, sono stati rimessi in libertà dal giudice dopo la convalida dell'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottigliate ai passanti (tra cui una coppia di fidanzati), rischiano il linciaggio: nuovo episodio di violenza a piazza del Comune

ViterboToday è in caricamento