rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Capodanno in piazza con Cristina D'Avena: attese fino a 5mila persone, stop alle auto dalle 21

Tutti i divieti in occasione dell'evento organizzato per salutare il 2023 e dare il benvenuto al nuovo anno: stretta sull'alcol e botti al bando

Viterbo saluta il 2023 e dà il benvenuto al nuovo anno da piazza del Teatro con il concerto di Cristina D'Avena. L'indiscussa regina delle sigle dei cartoni animati salirà sul palco in compagnia dei Gem boy, la band alter ego più irriverente e sfacciata del panorama musicale. La serata, all'insegna di musica e divertimento e che farà cantare il pubblico dalla prima all'ultima canzone, inizierà alle 23 e si protrarrà fino alle 2 di notte. Attese fino a 5mila persone, la capienza massima della piazza.

Capodanno a Viterbo e provincia: oltre 20 eventi da non perdere

Divieti alle auto

La piazza sarà blindata alle auto a partire dalle 21, quando verrà interdetta la circolazione a tutti i veicoli in piazza del Teatro, via Fratelli Rosselli, via Santa Rosa, via Matteotti e via Marconi. Sempre dalle 21, il traffico veicolare proveniente da via Mazzini e in direzione di via Santa Rosa sarà deviato su via della Marrocca e, durante l'orario di apertura del varco elettronico, da via Mazzini su corso Italia. Già dalle 19, però, scatta il divieto di sosta con rimozione in piazza del Teatro, via Santa Rosa e via Matteotti.

Divieti all'alcol

Per Capodanno stretta sull'alcol, in tutta Viterbo e pure nelle frazioni. Dalle 21 del 31 dicembre alle 7 del primo gennaio è vietato somministrare o vendere per l'asporto bevande in bottiglie e contenitori di vetro o metallo ma anche consumarle in strade e piazze pubbliche. Per chi non rispetta l'ordinanza, previste sanzioni che vanno da 25 a 500 euro.

Divieti ai botti

Botti al bando. Fino alle 24 del 7 gennaio è in vigore il divieto di accensione o esplosione di artifici e manufatti pirotecnici in tutto il territorio comunale. Per chi non rispetta l'ordinanza, previste sanzioni che vanno da 25 a 500 euro. "Un provvedimento di civiltà - spiega la sindaca Chiara Frontini - che da anni viene adottato in molte città, tra cui Viterbo. Una misura necessaria a prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini, soprattutto quelli più fragili, e quella dei nostri amici a quattro zampe. Si può festeggiare bene lo stesso senza botti, razzi e petardi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno in piazza con Cristina D'Avena: attese fino a 5mila persone, stop alle auto dalle 21

ViterboToday è in caricamento