rotate-mobile
LOTTA ALLA DIPENDENZA

Liberarsi dalla dipendenza è possibile: sette ospiti del Ce.I.S alla cerimonia di graduazione

Una messa celebrata dal vescovo Orazio Francesco Piazza per "consacrare" un traguardo importante

Una giornata di festa e di intensa riflessione, sabato 16 dicembre, presso la comunità Ce.I.S. San Crispino dove sette ragazzi che da tempo seguivano il programma riabilitativo del centro hanno tagliato il tragurdo più ambito: quello della liberazione dalla dipendenza da sostanze stupefacenti. Un percorso che richiede grande dedizione, sofferenza, lavoro su se stessi e tanto sacrificio, la riabilitazione ma che riporta la persona al centro della sua vita a della sua esistenza. Tra i protagonisti della giornata anche il vescovo Orazio Francesco Piazza che ha celebrato una santa messa per "consacrare" la cerimonia di graduazione dei ragazzi. 

Ceis5

Una gioia condivisa con tutti gli ospiti del centro, del centro accoglienza, le famiglie e tutti gli operatori del Ce.I.S. che ogni giorno con grande professionalità, serietà e passione accompagnano i ragazzi passo dopo passo fuori dal tunnel della dipendenza. Vicino ai ragazzi la presenza costante anche del direttore della struttura Aleandro Iacovelli. 

Ceis
Durante la cerimonia i ragazzi che hanno raggiunto il traguardo della libertà hanno ripercorso i momenti più tenebrosi della loro vita, in segno di vicinanza agli ospiti del Ce.I.S che ancora stanno portando avanti il percorso di guarigione e per donare una luce di speranza ai ragazzi appena all'inizio della riabilitazione. 

Ceis 4-2

Profonde e sentite le testimonianze hanno attribuito un significato di grande spessore alla lotta che la comunità porta avanti da decenni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberarsi dalla dipendenza è possibile: sette ospiti del Ce.I.S alla cerimonia di graduazione

ViterboToday è in caricamento